CRONACA

Ucraina, Stoltenberg: ‘Momento grave, la guerra è in Europa. Attivato il piano di difesa Nato’

Nato, riconoscimenti Russia non saranno mai accettati. Mosca fermi aggression

“La Russia ha attaccato l’Ucraina, è un atto brutale di guerra.

Quello che aveva detto da mesi è successo.

E’ un momento grave per noi, la guerra è in Europa”. Lo dice il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in una dichiarazione alla stampa. “Nei prossimi giorni invieremo ulteriori forze sul fianco Est dove già sono state inviate migliaia di truppe.

Dopo l’invasione della Russia di un Paese non alleato abbiamo attivato oggi il piano di difesa della Nato, che dà maggior autorità ai comandanti in campo. Noi siamo pronti, ma la nostra è un Alleanza preventiva, non vogliamo un conflitto“, dice Stoltenberg.

“La Russia ha chiuso le porte ad una soluzione diplomatica”, ha aggiunto. “Non ci sono truppe Nato in Ucraina al momento, non abbiamo né piani né intenzioni di dispiegare le truppe Nato in Ucraina ma stiamo incrementando truppe nella parte orientale dell’Alleanza in territorio Nato.

L’Ucraina è un partner di valore, ma non abbiamo truppe e non abbiamo piani di inviare truppe in Ucraina”.

“I Paesi alleati della Nato non accetteranno mai riconoscimenti illegali” da parte di Mosca. “Richiamiamo con urgenza la Russia a tornare indietro dal percorso di violenza e aggressione scelto”.

È quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio Atlantico della Nato. Nel corso della riunione del Consiglio Atlantico è stata approvato un ulteriore dispiegamento di forze di terra, acqua e aria sul fianco sinistro dell’Alleanza. E’ stata anche aumentata la prontezza di risposta dei contingenti”.

I leader dei Paesi aderenti alla Nato si riuniranno domani in videoconferenza per fare il punto della situazione sull’attacco della Russia all’Ucraina. Lo si apprende da fonti dell’Alleanza.

ANSA

Back to top button