CALCIO & SPORT

Futsal Senise, il Presidente Cappuccio: suona la carica, non siamo la Cenerentola del girone

Due partite, un punto e buon gioco per il Futsal Senise: a tracciare un bilancio completo su quest’avvio di stagione è il Presidente bianconero Giuseppe Cappuccio: “Siamo partiti con tanti problemi che abbiamo risolto nel miglior modo possibile per disputare un campionato dignitoso e raggiungere l’obiettivo che è la salvezza. Nelle prime due gare, da un punto di vista del gioco si è fatto bene.
Potevamo avere qualche punto in più ma abbiamo dimostrato che non siamo la Cenerentola del girone giocandocela alla pari con il forte Canosa: i tre gol di scarto sono troppi”.
LA SETTIMANA: “Tutto procede nel migliore dei modi: i ragazzi partecipano e cercano di apprendere ogni dettame tattico del tecnico Masiello dando sempre il massimo”.
IL VENAFRO: “Non conosco questa squadra visto che per noi è la seconda stagione in serie B e la prima in questo girone. Dovremo affrontare i molisani come se questo match fosse una finale. Sicuramente è un’ottima squadra: li rispettiamo”.
IL CAMPIONATO: “Sulla carta è un girone importante con più di due squadre che puntano alla vittoria del campionato. Non sarà facile visti i tanti stranieri, brasiliani e argentini presenti. Dovremo giocare con forza, grinta, collettivo e tenacia anche se i validi elementi che hanno già fatto la serie B non ci mancano”.
IL FUTSAL SENISE: “Abbiamo portato in bianconero ragazzi con già esperienza in serie B alle spalle cercando calciatori sul nostro territorio. Di fatto tranne il portiere e Jimenez gli altri sono tutti del posto”.
L’UNDER 19: “La nostra squadra è composta da ragazzi nati nel 2005, nel 2006 e due nel 2004. Questi atleti prima della Pandemia erano stati per due anni di fila campioni regionali: li definisco i ragazzi terribili. Abbiamo scelto loro per disputare un campionato dignitoso: sono piccoli ma esperti”.
MESSAGGIO: “Dobbiamo ringraziare tutti gli sponsor e gli operatori commerciali per la grossa mano che ci stanno dando. Non è facile affrontare un campionato di serie B. Invito i tifosi e gli imprenditori ad aiutarci”.
Back to top button