POLITICA

BASILICATA OK DELLA GIUNTA A LOCALIZZAZIONE DELLE 30 STRUTTURE PNRR SALUTE

Nella giornata odierna, la Giunta regionale – su proposta dell’Assessore alla Salute e politiche della persona, Francesco Fanelli – ha approvato lo schema del Contratto Integrativo di Sviluppo (CIS), di cui al “Piano Nazionale di Riprese e Resilienza (PNRR) – Misura 6.

“Si tratta di una decisione strategica per il futuro della sanità in Basilicata e grazie al PNRR potremo finalmente rivoluzionare le cure territoriali, limitare al massimo l’ospedalizzazione e dare risposte a tutti i territori.

È stato un lavoro corale, con l’assessorato, le aziende sanitarie e i sindaci, e oggi finalmente possiamo dire che si tratta di un nuovo inizio per la nostra Regione”, afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

“Il Piano Operativo regionale, nella sua versione definitiva, sarà a brevissimo sottoscritto tra il Ministero della Salute e la Regione Basilicata.

Sono previste 19 case della Comunità e presa in carico della persona, 6 COT (Centrale Operativa Territoriale) e 5 Ospedali di Comunità in tutta la Regione, così suddivise: 13 case della Comunità e presa in carico della persona in provincia di Potenza e 6 in Provincia di Matera, 4 COT (Centrali Operative Territoriali) in provincia di Potenza e 2 in provincia di Matera, 3 Ospedali di Comunità in provincia di Potenza e 2 in provincia di Matera, in un rapporto di perfetto equilibrio con la popolazione. Sono 30 strutture sanitarie che daranno risposte concrete ai cittadini lucani”, aggiunge il vice presidente della Regione e Assessore alla Salute e politiche della persona, Francesco Fanelli.

Nel dettaglio, le case della comunità saranno realizzate nei comuni di: Sant’Arcangelo, Corleto Perticara, Anzi, Lagonegro, Potenza, Maratea, Vietri di Potenza, Senise, Viggianello, San Fele, Genzano di Lucania, Lavello e Avigliano, per quanto riguarda la provincia di Potenza.

In provincia di Matera, invece, saranno realizzate nei comuni di: Ferrandina, Irsina, Garaguso, Tursi, Montalbano jonico e Montescaglioso.

Le Centrali Operative Territoriali saranno invece realizzate nei comuni di Marsicovetere, Venosa, Potenza e Lagonegro (provincia di Potenza), Policoro e Matera per la provincia di Matera.

Gli Ospedali di Comunità si realizzeranno nei comuni di Muro lucano, Maratea e Venosa (provincia di Potenza), Pisticci e Stigliano (provincia di Matera).

Tali strutture sono da aggiungersi alle strutture già esistenti: POD di Chiaromonte, POD di Lauria, POD di Venosa, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus di Acerenza, Universo Salute Basilicata di Potenza, AOR San Carlo Stabilimento 1 di Potenza, AOR San Carlo Stabilimento 2 di Pescopagano, AOR San Carlo Stabilimento 3 di Melfi, AOR San Carlo Stabilimento 4 di Villa D’Agri, AOR San Carlo Stabilimento 5 di Lagonegro, IRCCS CROB di Rionero in Vulture e PO di Matera, PO di Policoro, POD di Stigliano, POD di Tricarico.

 

Back to top button