CULTURA E EVENTI

“PREMIO REGIONALE OLIVARUM”, DOMANI A MELFI LA PREMIAZIONE

Con la cerimonia in programma nel giardino del Museo diocesano si conclude il concorso per i migliori oli extravergine di oliva “XVIII Edizione - Annata 2021/2022”

È prevista per domani, giovedì 24 marzo 2022, alle 15,30, la premiazione del concorso Regionale Olivarum. L’evento si terrà a Melfi all’interno del giardino del Museo diocesano e nella sala convegni del Palazzo Arcivescovile.

Il Premio regionale Olivarum nasce nel 2000 come concorso indetto dalla Regione Basilicata per premiare il miglior olio extravergine di oliva prodotto e imbottigliato in Basilicata. Curato dalla Direzione Generale Politiche agricole avvalendosi anche di ALSIA, obiettivo del concorso è quello di stimolare il miglioramento e la cultura della qualità dell’olio extravergine d’oliva, con lo scopo di favorirne la valorizzazione, la commercializzazione e il consumo sui mercati.

“ll Concorso, giunto quest’anno alla 18° edizione – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Vincenzo Baldassarre. – rappresenta un appuntamento importante in quanto oltre ad essere premiate le eccellenze dell’olivicoltura regionale si traccia il bilancio dell’attività e si discutono le linee di sviluppo del comparto”.

Novità di questa edizione è che ai premiati delle varie categorie verrà assegnato uno stand espositivo senza alcun costo presso la manifestazione Sol-Agrifood in programma a Verona dal 10 al 13 aprile 2022 in contemporanea al Vinitaly. I vincitori parteciperanno inoltre al concorso internazionale Sol d’Oro.

Gli oli partecipanti, che quest’anno erano 57, sono stati sottoposti in forma anonima a valutazione organolettica da parte del Panel regionale accreditato presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, e le analisi chimiche e sensoriali sono effettuate nei laboratori della società di ricerca Metapontum Agrobios.

Verranno premiati gli olii regionali che rientrano nell’Eccellenza e tra di essi il “Miglior olio di Basilicata” e le menzioni speciali “Grande Produttore”, “Mono-varietale”, “Biologico”, “DOP Vulture”, “IGP Olio Lucano”, “Prodotto di Montagna”.

L’evento sarà inaugurato con il percorso espositivo degli oli partecipanti, seguiranno i saluti istituzionali del Vescovo di Melfi S.E. don Ciro Fanelli, del sindaco di Melfi, Giuseppe Maglione, del dirigente generale delle Politiche agricole della Regione Basilicata, Emilia Piemontese e del direttore Alsia, Aniello Crescenzi.

Il programma della manifestazione, coordinata da Filippo Radogna della Regione Basilicata, prevede quindi la presentazione del progetto ORGOLIO Lucano con le relazioni di Giuseppe Montanaro dell’Università degli Studi della Basilicata. Saranno poi illustrate, da parte dei capi panel della Commissione di Assaggio, Stefania D’Alessandro e Giovanni Lacertosa di ALSIA Agrobios le peculiarità degli oli lucani partecipanti al Concorso Olivarum 2022.

La premiazione, in conclusione della manifestazione avverrà da parte dell’Assessore alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Vincenzo Baldassarre.

Back to top button