COMUNICATI STAMPAMEDIA

5 trend dell’elettronica di consumo

MediaWorld offre una fotografia dell'anno appena trascorso attraverso l'analisi delle preferenze di acquisto degli italiani

Milano, 1 Febbraio 2022 – MediaWorld, leader in Italia nella distribuzione di elettronica e parte del gruppo internazionale MediaMarktSaturn Retail Group, il “luogo” dove è possibile scoprire, conoscere e acquistare la tecnologia – dai sistemi professionali a prodotti entry-level – per la casa, il tempo libero, l’ufficio, le professioni e le passioni su tutto il territorio, presenta una fotografia dei trend che hanno caratterizzato gli acquisti degli italiani nel 2021, e quindi il comportamento dei consumatori.

L’analisi delle vendite ha determinato la possibilità di delineare l’andamento degli acquisti dell’elettronica di consumo e il rapporto tra consumatori e tecnologia in un anno particolare. Infatti, nel 2021 il vaccino ha ridato speranza e molte delle abitudini nate durante il lockdown si sono affermate trasformando definitivamente gli stili di vita degli italiani come mettono in luce i 5 trend sull’elettronica di consumo 2021 descritti di seguito.

  1. Mai più senza l’ufficio in casa

Nello specifico, nell’anno appena trascorso si è riscontrata una crescita significativa per quanto riguarda il canale online, con valori a doppia cifra, per la vendita di prodotti come monitor, tablet, desktop e stampanti laser, valori più che confermati dalle ottime performance ottenute dagli stessi prodotti anche direttamente negli store fisici.

Questo dato mostra in particolare quanto il lockdown e l’introduzione dello smart working abbiano inciso sui bisogni e sulle abitudini degli italiani che hanno iniziato a costruire in casa postazioni di lavoro in risposta ai nuovi bisogni dettati dalla pandemia.

Il 2021 infatti è stato l’anno in cui il lo smartworking è entrato nel vocabolario di tutti, diventando una realtà anche per quelle aziende che fino a qualche anno fa nemmeno lo prendevano in considerazione.

  1. La tv oltre la tv (anche grazie al bonus governativo)

Nonostante il successo dei prodotti per lavorare comodamente da casa, Il podio dei beni di consumo più acquistati del 2021 ha visto TV, ricevitori TV ed elettrodomestici per la casa.

Qui i prodotti nelle prime posizioni hanno messo in luce la particolare attenzione e risposta degli italiani agli investimenti grazie alle agevolazioni governative, in questo caso legate al bonus TV per lo “switch off”. Tra le TV sono andate per la maggiore soprattutto quelle caratterizzate da minore polliciaggio, ovvero quelle più piccole dai 24 ai 43 pollici. Questo dato presenta una duplice interpretazione.

Da una parte, infatti, si sono vendute le televisioni con i prezzi per cui il bonus consentiva di cambiare device con il maggiore ritorno, dall’altra gli acquisti sono stati effettuati non solo per sostituire il televisore principale, ma anche per dotarsi di ulteriori device nella stessa abitazione.

Il contributo governativo, insomma, potrebbe aver dato risposta alla necessità emersa durante il lockdown di avere altri schermi oltre al classico televisore in sala e allo smartphone personale, per rispondere alle esigenze parallele di tutti i membri della famiglia. In ogni caso, a prescindere dalle dimensioni le TV acquistate nel 2021 sono state smart, connesse a Internet e in grado di collegare senza sforzi le principali piattaforme di streaming.

 Le caratteristiche dei prodotti più venduti dimostrano come la TV nel 2021 è andata oltre la funzione che negli ultimi anni l’aveva vista protagonista dei salotti degli italiani per diventare a tutti gli effetti un’estensione dei dispositivi personali dei suoi utilizzatori.

  1. Attenzione all’igienizzazione

Per quanto riguarda invece gli elettrodomestici per la casa nel 2021 si è riscontrata una forte crescita sia per il comparto del “grande elettrodomestico” sia per quello del “piccolo“.

In entrambi i settori sono emerse preferenze per prodotti rivolti alla pulizia e per le rispettive funzionalità legate all’igienizzazione. Infatti, per i grandi elettrodomestici, tra i beni più acquistati, abbiamo visto: lavastoviglie, asciugatrici e forni. In generale, dalla cucina alla lavanderia, gli italiani hanno investito per rendere la propria casa più performante, con prodotti volti a efficientare e rendere più semplici le attività quotidiane legate alle faccende domestiche.

Le caratteristiche richieste sono state velocità di esecuzione (disponibilità di cicli più veloci per lavastoviglie e asciugatrici) e connessione tra smartphone ed elettrodomestico. In questo contesto, il bisogno e il desiderio di costruire ambienti smart, luoghi dove le apparecchiature diventano sempre più connesse per una casa intelligente, si sono confermati come aspetti rilevanti per i consumatori.

Per tutti e tre i prodotti sul podio, inoltre, è emerso un nuovo trend: sono andati per la maggiore gli elettrodomestici in grado di assicurare una profonda igienizzazione e programmi ad hoc di pulizia. Questo vale anche all’interno della categoria forni dove il trend di sviluppo riguarda i prodotti che hanno la caratteristica di autopulizia pirolitica.

Ciò attesta la rinnovata attenzione degli italiani per l’igienizzazione, probabilmente sulla scia del tam-tam mediatico che, per la situazione Covid, ha riportato l’attenzione su questi aspetti, da sempre molto sentiti, presentandoli come imprescindibili per il benessere quotidiano.

  1. La tecnologia in cucina per esaltare gusto e leggerezza delle preparazioni

Sul podio dei prodotti più acquistati, all’interno della categoria dei piccoli elettrodomestici, troviamo ben due prodotti dedicati al food.Indubbiamente gli anni del Covid hanno portato molti italiani a riavvicinarsi ai fornelli, sia per passare il tempo, sia per sperimentare nuove ricette e modalità di preparazione dei cibi.

Se i forni sono andati per la maggiore tra i grandi elettrodomestici, per i piccoli, insieme alle richiestissime aspirapolveri, troviamo le macchine del caffè e le friggitrici.

Questi rappresentano due tra i prodotti da sempre presenti sul mercato che però hanno subito una sensibile crescita nel 2021.

In particolare, tra le macchine del caffè si è notato l’emergere di uno specifico trend che ha visto crescere le preferenze d’acquisto per macchine che vanno oltre la moka e la cialda per macinare direttamente il caffè attraverso l’apposita funzione che trasforma i chicchi in gustoso liquido nero per un sapore ancora più autentico.

Anche le friggitrici che sono andate per la maggiore non sono le tradizionali ma l’ormai “mai più senza” friggitrice ad aria che promette gusto, leggerezza, facilità di utilizzo e la possibilità di dare vita a molteplici preparazioni attraverso un unico elettrodomestico.

In base ai dati sui prodotti più acquistati nel 2021, per quanto riguarda la sfera della cucina, è evidente come l’emergere di nuove esigenze e consapevolezze legate al food ha fatto sì che i prodotti più richiesti fossero quelli dove la tecnologia si pone a servizio degli ingredienti per esaltarne qualità e sapore con un occhio alla leggerezza delle preparazioni.

  1. La scopa ricaricabile come nuovo status symbol

Ultimo dato rilevante, ma per nulla ultime nella categoria Piccoli Elettrodomestici, si posizionano le aspirapolveri che addirittura superano friggitrici e macchine del caffè come beni di consumo acquistati dagli italiani nel corso del 2021. In particolare, rispetto ai vari modelli sul mercato, quello che ha avuto un vero e proprio boom è la scopa ricaricabile.

Questo elettrodomestico, infatti, è diventato un vero e proprio oggetto d’arredo: alcuni brand sono riusciti a proporre modelli che per il valore ad esso associati e per il loro design vengono addirittura posizionati in bella mostra in casa con le loro piattaforme di ricarica (non si chiude più l’aspirapolvere nello sgabuzzino!). Complice il maggior tempo trascorso in casa, infatti, non stupisce che la scopa ricaricabile di design abbia sostituito le borse come esempio di status symbol.

Altro trend che in riferimento a questa categoria vediamo in auge già da alcuni anni è relativo ai robot aspirapolvere.

Questi sono prodotti molto richiesti soprattutto perché permettono di abbattere i tempi dedicati alle pulizie domestiche e di essere connessi e controllati dallo smartphone; infatti, possono essere programmati e i modelli più avanzati eliminano anche la necessità di essere svuotati perché ci pensano in autonomia attraverso la loro colonnina di ricarica dove ritornano dopo aver svolto il proprio lavoro.

Back to top button