POLITICA

FOR.ITALY, SELEZIONI PER ISTRUTTORI FORESTALI DI ABBATTIMENTO

Fanelli: “Formiamo personale altamente qualificato in grado di realizzare lavorazioni complesse e capace di trasferire ad altri il proprio sapere professionale”.

Al via oggi la tre giorni di selezioni degli aspiranti candidati al corso di formazione per “Istruttori forestali di abbattimento ed allestimento”, promosso dalla Direzione generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali, nell’ambito del progetto For.Italy (Formazione forestale per l’Italia), per il quale la Basilicata è stata individuata responsabile delle attività delle regioni del Sud Italia.

Il progetto For.Italy, finanziato dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, prevede la condivisione di conoscenze e strumenti, tesi a favorire la crescita di una ideale “équipe di lavoro”, composta da pubbliche amministrazioni, tecnici e imprese di settore impegnati in un organico sviluppo del sistema Paese in ambito forestale.

L’Ufficio Foreste e Tutela del Territorio, dopo aver realizzato, lo scorso 17 giugno, un cantiere forestale dimostrativo, al quale hanno presenziato oltre 150 partecipanti provenienti da diverse regioni italiane (Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia), ha avviato la selezione degli aspiranti al corso di formazione per “Istruttori forestali di abbattimento ed allestimento”.

Al termine delle attività selettive, articolate in una prova scritta, un’attività pratica nel bosco e un colloquio attitudinale, saranno individuati i 15 candidati che prenderanno parte al corso di formazione, nel rispetto dei posti statuiti dal progetto, dei quali 7 riservati alla Basilicata.

Il percorso formativo è strutturato in 7 settimane di attività prevalentemente pratiche, comprese le 40 ore di tirocinio sul campo, la cui conclusione è prevista per la fine del 2022.

“Tali iniziative sono finalizzate alla formazione della nuova figura dell’istruttore forestale in abbattimento ed allestimento, istituita a livello nazionale, in relazione alla quale la Basilicata si è prontamente attivata – spiega il vicepresidente e assessore alle Politiche agricole e forestali Francesco Fanelli – avendo approvato gli standard professionali e formativi delle relativa qualificazione, accanto a quella dell’operatore forestale, nell’ambito del Repertorio regionale dei profili professionali della Basilicata.

L’obiettivo – conclude Fanelli – è di attivare le migliori e più efficaci iniziative del settore, per avere a disposizione, nel tempo, personale altamente qualificato in grado di realizzare lavorazioni forestali complesse, oltre che formato ed abilitato a trasferire ad altri il proprio sapere professionale”.

Back to top button