CULTURA E EVENTI

I Carnevali lucani e le Pro Loco firmano il manifesto del Carnevale Globale

Presentato a Capua il progetto per valorizzare le tradizioni e salvaguardare le diversità culturali

Nel suggestivo Museo Campano di Capua è stato presentato lo scorso sabato il progetto “Carnevale Globale” a cui hanno aderito il Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata e la Rete Carnevali e Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale.

Al primo incontro di presentazione, supportato dal Museo Campano di Capua con il contributo della Regione Campania, con il patrocinio della Provincia di Caserta e della Città di Capua, dopo diverse riunioni da remoto a causa della pandemia da Covid – 19, si sono ritrovati i rappresentanti del Carnevale Princeps Irpino, del Carnevale di Acireale, del Carnevale di Capua, del Carnevalone Poggiano, del Carnevale di Fano, del Carnevale di Putignano, del Carnevale di Cento, del Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata, della Rete Carnevali e  Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale, ed in collegamento da remoto il Carnevale di Veracruz e l’Academicos do Salgueiro di Rio de Janeiro, che hanno sottoscritto il Manifesto “Carnevale Globale” teso a lanciare la prima mappatura mondiale che intende catalogare e far dialogare le iniziative legate al Carnevale diffuse in Italia e nel mondo.

Dopo i saluti di benvenuto del Presidente del Museo Campano di Capua Rosalia Santoro e dell’ideatore del progetto World Wide Carnival Roberto D’Agnese il quale ha rimarcato “avviamo un ambizioso progetto aperto a tutti i Carnevali che volessero prenderne parte con l’obiettivo di globalizzare le tradizioni nel senso della conoscenza, ma preservando l’individualità di ogni tradizione popolare” sono intervenuti Rocco Franciosa, Presidente Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata, il quale ha sottolineato “si tratta per la Basilicata di una straordinaria opportunità di confronto con le più importanti realtà italiane e mondiali impegnate nel portare avanti la tradizione carnascialesca e di valorizzazione del patrimonio culturale lucano che rappresenta un enorme potenziale turistico per i piccoli borghi nel panorama nazionale ed internazionale per le sue unicità” e   Rocco Stasi, Presidente Rete Carnevali e Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale, il quale ha sottolineato “in Basilicata da anni gli 8 Carnevali in Rete di Aliano, Cirigliano, Lavello, Tricarico, Satriano, San Mauro Forte, Teana e Montescaglioso, hanno avviato un progetto di valorizzazione sinergica ed oggi aderiamo al progetto del Carnevale Globale perché riteniamo che la funzione ricognitiva di ogni qualsivoglia carnevale può diventare la fonte per avere una conoscenza mondiale ed uno scambio che può solo far crescere ed arricchire le esperienze esistenti”.

All’incontro hanno partecipato con un prezioso contributo: Maria Flora Giammarioli, presidente dell’Ente carnevalesca di Fano, Gaetano Cundari, presidente della Fondazione Carnevale di Acireale, Beniamino Palmieri, sindaco del Comune di Montemarano, Luis Antonio Perez Fraga, Presidente del Carnevale di Veracruz (Messico), Mario Gordillo, direttore artistico del Carnevale di Veracruz nel Messico, Marcelo Pires degli Academicos do Salgueiro (Rio de Janeiro), Maurizio Verdolino, presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Pompeo Pelagalli, storico del Carnevale di Capua, Nello Nunziata del Carnevale storico di Palma Campania, Mariangela Sorice, presidente della Pro loco Clanis, Stella Valzecchi del Carnevale di Talocci e Poggio Mirteto, e Ugo Vuoso, antropologo. Presenti in maschera i rappresentanti dei Carnevali di Montemarano, di Paternopoli, di Castelvetere sul Calore, della Mascarata di Serino, della Zeza di Mercogliano, del Ballo o ntreccio di Forino, del Carnevale di Lauro e di Pago Vallo Lauro.

Il progetto entra ora nella fase operativa e quanti desiderano farne parte possono consultare il sito internet www.carnevaleglobale.it e seguire la pagina Facebbok Carnevale Globale in continuo aggiornamento.

Back to top button