CULTURA E EVENTI

Premio letterario internazionale Energheia

Prendono il via le iniziative per la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2021, giunto alla sua ventisettesima edizione.

Anche quest’anno l’associazione ha promosso una serie di eventi a corollario del Premio, con una serie d’incontri con artisti, che accompagneranno il pubblico materano nei giorni 8, 9, 10, 11, 12, 19 settembre, con una sua continuazione nei giorni 2 e 3 ottobre 2021.

Si inizia mercoledì 8 settembre presso la Fondazione Sassi con la presentazione del libro digitale Breve Chronicon di Lupo Protospatae, disponibile nei diversi formati elettronici e scaricabile gratuitamente dal sito www.energheia.org.

Si tratta del primo testo che traccia, in latino tardo antico, una breve sintesi dei principali avvenimenti accaduti sul territorio materano a cavallo dell’anno Mille, con un’appendice di eventi che giungono al 1500. Nella serata di giovedì 9, sempre nella Fondazione Sassi, l’incontro con Gianluigi Trevisi, Pierpaolo Martino, Angelo Guida e Michele Morelli che parleranno della storia del folk singer americano Bob Dylan, Premio Nobel per la letteratura.

Il venerdì 10 sarà la volta di un doppio incontro con autori e componenti la Giuria della XXVII edizione del Premio Energheia. Alle 19.30 nel Giardino del Museo “D. Ridola”, vi sarà l’incontro con la giornalista e scrittrice Corinna De Cesare con la sua ultima fatica letteraria dal titolo: “Ciao per sempre” (Salani editore). A seguire un approfondimento a cura dei due scrittori Maurizio Bettelli e Marco Cassini su Woody Guthrie dal titolo “Woody Guthrie e dintorni”. Una discussione sul cantautore americano che narrò nei suoi testi, le problematiche dei più indigenti negli anni Trenta, nel periodo della Grande Depressione americana.

Il sabato 11 si entrerà nel vivo della ventisettesima edizione del Premio Energheia con un laboratorio di scrittura – nel Museo D. Ridola – rivolto ai vincitori stranieri e ai finalisti italiani del concorso letterario, condotto dagli scrittori Fernando Clemot e Emanuele Cerullo, dal titolo: “Scrittura e coscienza storica”. In serata, nel Giardino del Museo, saremo in compagnia con Maurizio Bettelli, musicista, scrittore; Marco Cassini, scrittore, editore; Emanuele Cerullo, scrittore; Corinna De Cesare, scrittrice, giornalista; Irene Gianeselli, scrittrice, giornalista; componenti la giuria del Premio che designeranno il vincitore del Premio Energheia 2021.

Nella serata verranno premiati anche i vincitori delle diverse sezioni del Premio e i vincitori del Premio Energheia Europa che coinvolge Spagna, Slovenia, Grecia, Germania e Libano. L’Ambasciata Greca sarà rappresentata dal Console Onorario di Grecia in Italia: Dott. Stalios Campanale.

Nella serata del 12 settembre, sempre nel Giardino del Museo Ridola, altro doppio appuntamento con i giurati del Premio 2021. Inizia la scrittrice Irene Gianeselli che presenterà la sua ultima opera letteraria dal titolo “Il movimento del ritorno” che dialogherà con Alessio Rega.

A seguire, per celebrare Dante Alighieri, Davide Di Fabrizio, reciterà il Conte Ugolino, Canto XXXIII dell’Inferno un monologo dal titolo “Io non piangea, sì dentro impetrai”. Infine la serata si concluderà con lo scrittore Emanuele Cerullo che presenterà il testo: “Il sonetto misterioso di Dante”, Dante a Bologna, storia di un legame e di una poesia.

Infine una serie di altri appuntamenti domenica 19 settembre, nel Giardino del Museo “D. Ridola” concerto gratuito dei chitarristi spagnoli Armando Orbon e Emilio Ribera Rodriguez dal titolo: “En la esencia de los estilos”. Iniziativa promossa dall’Ambasciata di Spagna in Italia.

Le giornate di Energheia, diluite nel tempo, si concluderanno sabato 2 ottobre presso Fondazione Sassi con il giornalista Cosimo Forina, autore de: “Il caso Grottelline. Cronaca di un giornalista di provincia”, cui seguirà nella giornata di domenica 3 una escursione a Spinazzola (località Grottelline), nei luoghi coinvolti della vicenda narrata dal giornalista pugliese.

L’escursione aperta al pubblico, consentirà di visitare la Murgia con i suoi insediamenti neolitici e la Chiesa dei Templari.

Un programma che nel suo complesso, abbracciando tutte le arti rientrano a pieno titolo nei progetti che da tempo l’associazione persegue sul territorio.

Back to top button