MEDIA

Usa, Apple investe in progetti imprenditoria afroamericani Destina 60 milioni di dollari

Apple si schiera per l’equità razziale negli Stati Uniti in un clima politico che sta cambiando.

Annuncia un investimento di 60 milioni di dollari – riporta il sito Reuters – in progetti imprenditoriali in favore degli afro-americani, comunità su cui si è acceso un faro dopo le proteste del movimento Black Lives Matter.

In particolare, l’azienda di Cupertino investirà 10 milioni di dollari nel fondo Harlem Capital, una società di venture capital agli esordi, con sede a New York, con l’obiettivo di aiutare a finanziare mille aziende in 20 anni.

E 25 milioni di dollari sono destinati al Clear Vision Impact Fund di Siebert Williams Shank, che concede finanziamenti alle piccole e medie imprese.

Tra gli altri progetti che verranno finanziati, il Propel Center, un centro di innovazione e apprendimento per i college e le università storicamente neri (HBCU) e una Apple Developer Academy per supportare la programmazione e l’istruzione tecnologica per gli studenti di Detroit.

“Abbiamo cercato di investire dove pensavamo ci fosse l’opportunità di fare cose buone”, ha detto a Reuters Lisa Jackson, vicepresidente di Apple per l’ambiente, le politiche e le iniziative sociali.

Gli impegni di Apple fanno parte dell’iniziativa dell’azienda per l’uguaglianza razziale e la giustizia da 100 milioni di dollari annunciata lo scorso anno dopo l’uccisione da parte della polizia degli afroamericani Breonna Taylor e George Floyd, che hanno poi portato all’esplosione delle proteste e del movimento Black Lives Matter.

(ANSA)

 

Back to top button