CULTURA E EVENTI

6° edizione della “Notte bianca del libro Festival”

Le decine di iniziative in programma dal 31 agosto al 3 settembre della sesta edizione della “Notte bianca del libro Festival” sono state presentate in serata, a Potenza, da Paolo Albano e Simona Bonito e dagli altri organizzatori.

La manifestazione – intitolata “Notte bianca del libro Caro amico ti scrivo…” – è dedicata a Francesco Durante, “intellettuale napoletano – ha spiegato Albano, che è animatore di ‘Letti di sera’ – che ci ha lasciato troppo presto e che ha contribuito ad aprirci alla diversità”. L’evento prevede iniziative anche a Picerno, Matera e Bernalda.

Modalità di prenotazione

Ecco le modalità di prenotazione agli eventi inseriti nel cartellone del festival.
Da domenica 30 agosto sarà possibile prenotare il proprio posto a ciascun evento, nel rispetto delle disposizioni regionali di prevenzione del contagio da COVID 19.

Si potrà prenotare attraverso due modalità: prioritariamente on line, collegandosi al sito internet www.eventbrite.it. e selezionando l’evento prescelto.

Successivamente, i partecipanti potranno accedere ai biglietti dall’allegato PDF nell’e-mail, dalla pagina Biglietti del loro account Eventbrite, o sull’app mobile Eventbrite per iPhone e Android.

Per chi non ha dimestichezza con internet, si potrà inviare una mail all’indirizzo lettidisera@gmail.com indicando il titolo dell’evento a cui si intende partecipare e attendere la conferma della prenotazione.
Grazie

Ai soci e agli amici di Letti di sera

“Ci sono posti che accompagnano un viaggio. Il viaggio finisce e quel posto se ne va con lui”.
Ho appena finito un libro strepitoso di Fred Vargas e all’ultimissima pagina ecco che “la bolla” del pensiero che avevo si è sciolta come d’incanto. Con questa edizione della Notte bianca del libro festival finisce un viaggio e insieme se ne va un posto. E comincia un nuovo cammino in un nuovo posto.

La nostra città e il suo centro storico diventano più larghi e si sistemano in una comunità nuova che comprende paesi che aggiungono persone appassionate e stupore a stupore. E, dunque, cambia anche il cammino.

Non lo sapevo quando ho pensato che questa “Notte” dovesse nascere nel segno dell’amicizia che, come si sa, vive di accoglienza, accetta nel suo seno proposte e modi nuovi di coltivare il tempo. Vive nutrendosi di “differenza”.

E come tutti i primi passi abbiamo da imparare a guardare ad un orizzonte che all’improvviso si allarga e propone colori e profumi altri.

E’ un cammino fatto sottobraccio con amici nuovi e vecchi e con entità fondamentali come la Fondazione Circolo dei lettori di Torino. Tutto serve a renderlo più semplice ma non più facile perché vivere nella “differenza” e nella “diversità” non è facile.

Da parte mia sono sempre più persuaso che tutti i bastoni devono scivolare e cadere. Dobbiamo raccoglierli senza adombrarci. Anzi. Raccoglierli serve per riassumere la certezza del loro aiuto.

Con questo spirito vi propongo il programma definitivo di quest’anno sapendo benissimo che ci sono incontri che già non ci piacciono e incontri che faremo la corsa a frequentare. E, infatti, occorrerà prenotarsi come vi racconterò subito.

Buon Notte bianca del libro Festival nella città estesa
Paolo

P.S. Gli incontri che amerete frequentare promuoveteli sui vostro social attraverso la vostra email. Basta andare sulla pagina della Notte bianca o sul sito www.lettidisera.it e condividere l’evento dal quale siete attratti o del quale siete addirittura protagonisti.

Back to top button