CRONACA

Incontro ASP Comune di Senise su Casa della Salute

Si è svolto a Senise l’incontro tra ASP e Comune sulla complessa vicenda che riguarda la Casa della Salute l’incontro è avvenuto l’altro  pomeriggio nella stanza del sindaco, che ora è occupata dal commissario prefettizio,  l’azienda sanitaria ha ribadito la ferma volontà di realizzare l’opera e, in ogni caso, di non mettere  in discussione la permanenza del distretto sanitario di secondo livello in questo comune.

All’incontro erano presenti il commissario Alberico Gentile, il direttore generale dell’ASP Lorenzo Bochicchio e l’assessore regionale alle attività produttive Francesco Cupparo, accompagnati dalle rispettive delegazioni tecniche e amministrative.

Nell’incontro si è parlato dell’ iter che, da molti anni , si trascina fra delibere e solleciti senza arrivare mai ad una conclusione.

Una situazione di stallo tanto più seria se si considera che al momento, grazie alla permuta degli edifici stipulata  poco più di un anno fa, l’ASP si trova proprietaria di una struttura grezza destinata alla Casa della Salute, per la quale sono disponibili 2 mln e 400 mila euro dal 2013, ad oggi non ancora utilizzati, mentre il comune di Senise si ritrova proprietario di due immobili occupati da decenni da ambulatori e uffici dell’azienda sanitaria di cui non ha la materiale disponibilità.

Il  direttore Bochicchio ha riaffermato che l’intenzione ferma di realizzare la Casa della Salute.

“L’ASP ha già determinato le proprie intenzioni l’anno scorso quando ha sottoscritto l’atto di permuta –ha dichiarato Bochicchio- e resta ovviamente ferma sulle sue posizioni: l’ASP ha intenzione di realizzare la Casa della Salute a Senise.

Il discorso che abbiamo condiviso con il commissario prefettizio è un discorso di grande responsabilità. Si Valuteranno insieme le condizioni di fattibilità e i termini finanziari.

Esiste uni stanziamento  iniziale di 2 mln e 400 mila euro, non esiste ancora un progetto esecutivo e non esiste un computo metrico.

Una volta chiuso  il computo metrico saremo in grado di capire  se quei fondi sono sufficienti. Laddove non dovessero essere sufficienti proveremo a integrare le risorse necessarie per la realizzazione dell’intervento”.

Ricordiamo che il Comune di Senise, con la missiva del commissario Gentile, ha anticipato l’intenzione di chiedere il fitto all’ASP dopo il 31 dicembre 2019, quando la permuta sarà effettiva.

A questa missiva Bochicchio ha dichiarato “Faremo tutto il possibile per portare a termine in tempi brevi le procedure per l’inizio dei lavori, ma è prematuro fare valutazioni di questo tipo, ma quello che ho confermato al commissario è che tutti i processi verranno consumati in piena collaborazione con le istituzioni e renderemo noti gli esiti delle indagini di natura geologica, perché sono richiesti anche quelli, e natura metrica e poi condivideremo i passaggi successivi.

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close