CALCIO & SPORT

F1, ad Abu Dhabi Verstappen vince anche l’ultimo Gp, Leclerc secondo

L'olandese della Red Bull chiude in bellezza la stagione

Max Verstappen su Red Bull ha vinto il Gp di Abu Dhabi, sul circuito di Yas Marina, che ha chiuso la stagione iridata della Formula 1.

L’olandese, che da settimane si è già riconfermato campione del mondo piloti, ha preceduto sul traguardo la Ferrari del monegasco Charles Leclerc.

Lewis Hamilton si è ritirato negli ultimi giri: Mercedes all’asciutto nel 2022. 

La fame di vittorie di Max Verstappen non si placa nemmeno in occasione dell’ultimo appuntamento, negli Emirati Arabi, sul circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi.

L’olandese della Red Bull domina il Gp dal primo all’ultimo giro e suggella come meglio non poteva il secondo titolo iridato consecutivo, in una stagione chissà quanto ripetibile.

Per l’olandese si tratta della 15/a vittoria stagionale, arrivata con il tempo di 1’29″797. Piccolo-grande capolavoro di Charles Leclerc che ottiene il secondo posto davanti e all’altra Red Bull di Perez e si piazza al secondo posto nel Mondiale piloti.

La Ferrari è seconda anche nella classifica del Mondiale costruttori. La giornata tutto sommato positiva per il team viene completata dal quarto posto dello spagnolo Carlos Sainz jr., che chiude alle spalle di Perez.

Finisce male la propria stagione, invece, la Mercedes e in particolare il pluridecorato britannico Lewis Hamilton, costretto a ritirarsi nel finale di una gara assai monotona: per la ‘freccia d’argento’ la stagione della Formula 1 si conclude con zero vittorie.

Impossibile fare peggio. Un commosso Sebastian Vettel lascia la Formula, ottenendo un 10/o posto che, da come si erano messe le cose sul circuito di Yas Marina, rappresenta una buon risultato. Il tedesco si accommiata con 53 vittorie, 122 podi, 57 pole position, 38 giri veloci e 4 titoli mondiali nei 300 Gran premi disputati in Formula 1.

Una carriera invidiabile la sua. “Oggi ho dato il 110 per cento fin dal primo giro: è stata una gara perfetta. L’unico modo per arrivare davanti a Perez era di diversificare la strategia: l’abbiamo fatto. Il passo gara era molto buono e di questo sono soddisfatto.

Mi auguro che l’anno prossimo si possa salire di un altro gradino e di poter vincere il Mondiale. Siamo migliorati rispetto al 2021, ma c’è ancora molto da fare, sia sul piano delle prestazioni in gara che delle strategie.

Lavoreremo per puntare nel 2023 al meglio possibile”, le parole di Leclerc nel dopo-gara, che confermano le ambizioni della casa di Maranello.

Sul Gp odierno c’è davvero poco da dire: la gara si è movimentata solo nel finale, con Perez che ha cercato di rincorrere Leclerc, ma senza successo. Il testa a testa, durato per tutta la stagione, si è risolto sul filo di lana a favore della ‘rossa’.

La rimonta del messicano è stata ‘annacquata’ dei doppiaggi che hanno favorito il monegasco, permettendogli di salire sul secondo gradino del podio.

ANSA

Back to top button