CULTURA E EVENTI

ROOTS-IN A MATERA LA PRIMA BORSA INTERNAZIONALE SUL TURISMO DELLE RADICI

Il prossimo 20 e 21 Novembre i Comitati delle Radici Italiane, progetto dell’Associazione romana Glocal Think, saranno presenti al Roots In, prima borsa internazionale sul turismo delle radici che si terrà nella splendida cornice della città di Matera.

Dopo la partecipazione al Columbus Day 2022 di New York, la sfilata delle radici alla Brooklyn Prade 2022 e l’incontro con le Istituzioni e le Comunità italiane all’estero, i Comitati sono pronti a rappresentare i territori in questa nuova iniziativa.

I Comitati delle Radici Italiane rappresenteranno, infatti, quindici Comuni dell’Irpinia e della Ciociaria che si sono costituiti nel Comitato delle Radici Ciociare e nel Comitato delle Radici Irpine, rispettivamente a maggio e giugno 2022.

Entrambi gli eventi sono stati patrocinati dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha presidiato in entrambe le occasioni attraverso la Direzione Generale degli Italiani all’estero rappresentata dal Consigliere Giovanni Maria De Vita, e da Marina Gabrielli appena nominata Coordinatrice Nazionale per il progetto Turismo delle Radici, a cui il Ministero dedicherà l’anno 2024.

“Stiamo costruendo una squadra di professionisti che sono a disposizione dei Sindaci, delle Associazioni, delle Imprese e di tutte le Comunità – dichiara Vincenzo Castaldo Presidente della Glocal Think che prosegue – la nostra presenza al Roots In è una ulteriore azione concreta.

Abbiamo unito Comuni di più territori con la consapevolezza dell’importanza della cooperazione e della condivisione.

Approfitteremo dell’evento per annunciare la prossima costituzione del Comitato delle Radici Calabresi che coinvolgerà, in prima battuta, i Comuni di Tropea, Cerisano, Mendicino, Cleto e Siderno. Un lavoro che in Calabria sta svolgendo egregiamente Tiziana Nicotera che con la Prof.ssa Sonia Ferrari dell’Università della Calabria, hanno pubblicato il primo rapporto sul turismo delle radici che proprio al Roots in avrà uno spazio durante il primo giorno di lavori”.

La Glocal Think attraverso il progetto dei Comitati sta creando un modello replicabile che mette al centro lo sviluppo dei territori attraverso una visione strategica di medio e lungo periodo in grado di coinvolgere tutti gli Stakeholders del territorio a partire dai Sindaci.

“Il Turismo delle radici deve essere trattato da professionisti che guardano alle persone come amici, familiari – dichiara Loreta Di Fazio che con Italia Gens, associazione Ciociara, accoglie da anni chi ritorna”.

Vi aspettiamo a Casa” è lo slogan scelto per presentare l’offerta dei Comitati delle Radici agli oltre cinquanta buyers presenti all’evento di Matera che prevede il primo giorno un programma fitto di interventi Istituzionali e di esperti, mentre il secondo giorno sarà dedicato agli incontri tra buyers e sellers.

“I territori hanno la necessità di unirsi e creare un’offerta omogenea con una accoglienza professionale e che coinvolge le Comunità – dichiara Giancarlo dell’Orco, Destination Manager che con il suo “Progetto borghi” ha deciso di sposare il modello dei Comitati”.

“Presenteremo un modello di turismo etico e sostenibile – conclude Vincenzo Castaldo – capace di mettere al centro le Persone e le Comunità che accolgono e quelle che saranno accolte. Allo stesso tempo non possiamo non lavorare per colmare il gap tra domanda e offerta in termini di servizi e competenze.

Lo faremo attraverso un percorso di crescita che parte dalla formazione e dalla collaborazione. Intanto ci vediamo a Matera.  È il messaggio che lanciano i Comitati delle Radici Italiane.

 

Back to top button