CULTURA E EVENTI

Valentino, campagna senza foto in nome della letteratura

Solo frasi autori celebri, maison sostiene librerie indipendenti

Maison Valentino incontra nuovamente il mondo della letteratura, per promuovere il mondo dell’arte e della cultura, con una nuova campagna: Valentino The Narratives II, che ripensa il modo con cui la moda comunica facendo della maison un pioniere delle campagne di solo testo.

Per il secondo capitolo di Valentino The Narratives, il direttore creativo Pierpaolo Piccioli ha invitato celebri scrittori a prestare le loro parole per la campagna pubblicitaria realizzata con soli testi e un layout colorato.

L’amore in tutte le sue forme e in tutti i suoi significati come fil-rouge di tutta la campagna, che riunisce scrittori e poeti, in un layout multicolore: Alok Vaid-Menon, Amia Srinivasan, André Aciman, Andrew Sean Greer, Brit Bennett, David Sedaris, Douglas Coupland, Elizabeth Acevedo, Emily Ratajkowski, Fatima Farheen Mirza, Hanif Kureishi, Leila Slimani, Melissa Broder, Michael Cunningham, Mieko Kawakami, Murathan Mungan e Chung Serang, che sperimentano tutti con la libertà di genere.

Valentino continuerà a sostenere selezionate librerie indipendenti e rinnoverà la collaborazione con il Belletrist Bookclub, fondato nel 2017 da Emma Roberts e Karah Preiss, promuovendo happening culturali e invitando la comunità a prendere parte ad un dialogo aperto. Una guerrilla di parole che coprirà Soho a New York e altre città.

ANSA

Back to top button