CRONACA

Ucraina: Distrutta nave russa, Kharkiv sotto attacco. Zelensky alla Nato: ‘Aiuti militari senza restrizioni’

Presto le armi Usa, più missili da Gb, nuove sanzioni Washington

L’Occidente potrebbe inviare missili antinave in Ucraina: gli Stati Uniti si stanno consultando con gli alleati per l’invio, afferma un funzionario dell’amministrazione americana, citato dall’agenzia Bloomberg, mentre a Bruxelles è il giorno dei vertici di G7, Nato e Europa, a cui partecipano anche il presidente Usa Biden e il presidente ucraino Zelensky, che chiede agli alleati aiuti senza restrizioni e l’1% dei loro 20mila carri armati.

La Nato deciderà oggi di dislocare altri quattro battlegroup sul fronte Est, in Bulgaria, Romania, Slovacchia e Ungheria, per fare fronte alla minaccia russa.

Il segretario generale Stoltenberg lancia un altolà a Pechino a non dare supporto militare a Mosca. Intanto il presidente ucraino, a un mese dall’inizio del conflitto, invita il mondo a scendere in piazza oggi contro la guerra mentre attende le prime consegne di armi Usa nell’ambito di un pacchetto da 800 milioni di dollari e l’annuncio di altri 6.000 missili da parte di Londra per far fronte alle forze russe. Intanto Kiev torna a denunciare l’utilizzo di armi al fosforo da parte della russia.

Il presidente ucraino interviene all’assemblea della Nato ribadendo l’accusa di utilizzo delle armi al fosforo da parte dell’esercito russo. Zelensky ha chiesto nel vertice in corso a Bruxelles “aiuti militari senza restrizioni”. “Avete almeno 20.000 carri armati.

L’Ucraina ha chiesto l’uno per cento di tutti i vostri carri armati. Dateceli o vendeteceli. Ma non abbiamo una risposta chiara”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo intervento alla Nato, secondo quanto riporta la Pravda Ucraina.

LA SITUAZIONE SUL CAMPO – Distrutta, nel porto occupato dai russi di Berdyansk, una grande nave da sbarco anfibia russa che secondo media ucraini portava materiale militare alle forze di Mosca assediano Mariupol.

Nella regione di Lugansk Kiev denuncia che i russi continuano a colpire le città anche con bombe al fosforo. Colpi d’artiglieria nella notte contro il porto di Odessa dalle navi russe, mentre il centro di Kharkiv, seconda città dell’Ucraina, viene attaccato anche con missili da crociera lanciati dal Mar Nero.

Intanto, viene spiegato dal Ministro dell’ ecologia e risorse naturali, sotto controllo la maggior parte dell’incendio nell’area vicina alla centrale di Chernobyl. Tre ragazzi di 15, 13 e 12 anni sono ora ricoverati in gravi condizioni nel villaggio di Obilne, vicino a Zaporizhzhia.

Lo riferisce il Servizio di emergenza ucraino. Avrebbero trovato una mina e non riconoscendola abvrebbero iniziato a giocarci prima che splodesse.I militari ricordano che i russi usano mine antiuomo, anche quelle cosiddette “a farfalle” che possono essere di vari colori.

Un altro pericolo, avvertono sempre i militari, sono gli ordigni inesplosi che “possono sembrare un giocattolo, un telefono cellulare, una penna a sfera: qualsiasi oggetto può essere riempito di esplosivo”.

SCAMBIO DI ACCUSE CON MOSCA – “Oggi abbiamo parlato del lato politico delle cose. Di come le autorità di Kiev e i nazionalisti che controllano vari insediamenti stanno cercando di impedire ai civili di uscire liberamente, cercando di usarli come scudi umani, piazzando armi pesanti nei quartieri urbani e commettendo altre azioni che contraddicono direttamente il diritto umanitario internazionale”. Così il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov al termine dell’ incontro con il presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) Peter Maurer, come riporta la Tass.

PARLA ZELENSKY – Prima intervista del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, a un giornale italiano, la Repubblica, dopo un mese di guerra con Mosca.

La guerra lampo russa – sottolinea Zelensky – russa è fallita, Kiev si difenderà fino alla fine ma chiede aerei e mezzi di difesa aerea contro gli attacchi dal cielo, Putin non si fermerà e quello in corso è un conflitto che coinvolge tutta l’Europa.

Da una località segreta, ribadisce che gli ucraini stanno difendendo l’Europa, e ritiene che l’intero mondo civilizzato alla fine si unirà a Kiev. È disposto a discutere un cessate il fuoco, a patto però di non subire ultimatum. E chiede di continuare a fare pressione con le sanzioni.

La guerra lampo russa è fallita, Kiev si difenderà fino alla fine ma chiede aerei e mezzi di difesa aerea contro gli attacchi dal cielo, Putin non si fermerà e quello in corso è un conflitto che coinvolge tutta l’Europa.

ANSA

 

Back to top button