CRONACA

Nel Potentino sequestro beni per un milione di euro

Il proprietario era indigente ma aveva "cospicuo patrimonio"

Beni immobili e quote societarie – per un valore di circa un milione di euro – nella disponibilità di una persona morta “nel corso del procedimento di prevenzione”, sono stati sequestrati dalla Polizia su disposizione del collegio misure di prevenzione del Tribunale distrettuale di Potenza.

Il sequestro era stato proposto dalla Procura distrettuale antimafia del capoluogo e ha riguardato terreni, fabbricati, magazzini, locali commerciali e quote societarie “detenuti in provincia e in Spagna”.

Il proprietario dei beni, condannato per furto, rapina, ricettazione, estorsione continuata e usura, aveva tratto “ingenti profitti dalle attività delittuose svolte”.

Rispetto ad una dichiarazione dei redditi “di poche migliaia di euro” e a una “condizione di vera e propria indigenza”, l’uomo “aveva una disponibilità, sia in prima persona sia attraverso lo schermo dei prossimi congiunti, di un cospicuo patrimonio”.

ANSA

Back to top button