POLITICA

ZOOTECNIA, RICONOSCIMENTI PER DUE AZIENDE AGRICOLE LUCANE

Fanelli: “Rivolgo il mio invito, in occasione delle festività natalizie, ad acquistare prodotti lucani, scegliendo tra le tante eccellenze che la filiera dell’agroalimentare propone”

“Allevamenti e prodotti lattiero-caseari di eccellenza. È il binomio vincente sul quale si basa il comparto zootecnico lucano riconosciuto a livello nazionale per la produzione di carne, latte e derivati dalle indubbie caratteristiche di qualità”.

È il commento del vicepresidente e assessore alle Politiche agricole, alimentari e forestali Francesco Fanelli, a seguito di alcuni riconoscimenti importanti conquistati da due aziende agricole della Basilicata.

Nell’ambito della sesta edizione della rassegna “Italian Cheese Awards”, concorso riservato alle realtà che realizzano formaggi unicamente con latte italiano, è stato assegnato l’oscar come caseificio dell’anno all’azienda agricola Posticchia Sabelli di Lavello, che punta particolarmente sui formaggi a pasta filata, coniugando innovazione e tradizione.

All’azienda agricola Romano Maria Carmela di Potenza è stato riconosciuto, dall’Associazione nazionale allevatori della razza Frisona, Bruna e Jersey italiana, il miglior allevamento in Basilicata, sia per quanto riguarda il PFT (indice di selezione della razza Frisona italiana, che combina qualità del latte, funzionalità e tipo), sia per l’IES (Indice economico salute, avente l’obiettivo di massimizzare il progresso genetico da un punto di vista economico e dei caratteri che riguardano la salute e il benessere dell’animale).

“Faccio i miei complimenti alle aziende Posticchia Sabelli e Romano le quali dimostrano come il lavoro quotidiano, appassionato e scrupoloso di tutti i nostri produttori permetta di raggiungere risultati importanti. Rivolgo il mio invito, in occasione delle festività natalizie – conclude Fanelli – ad acquistare prodotti lucani, scegliendo tra le tante eccellenze che la filiera dell’agroalimentare propone, a garanzia della qualità. Compra lucano, mangi sano e dai una mano!”

Back to top button