POLITICA

PD Basilicata: Escluso Pappalardo, sarà sfida a due tra Cervellino e La Regina

Sarà sfida a due per la segreteria regionale del Pd. Clamorosa, infatti, l’esclusione di Rocco Pappalardo (dell’area Lacorazza) arrivata su decisione della commissione di garanzia del congresso che avrebbe rilevato l’irregolarità di una settantina di firme raccolte a sostegno della candidatura del 47enne di Oppido. In sostanza le firme raccolte in suo supporto, in tutto 315, non avrebbero superato l’esame della commissione perché ritenute frutto dle sostegno di non iscritti al Pd.

Ma su questo eloquenti sono le parole dello stesso Pappalardo postate su Facebook: “Le firme ritenute non valide, e che hanno determinato l’esclusione del sottoscritto dalla corsa a Segretario regionale del Pd, non erano di passanti incontrati per strada, bensì di segretari di circolo, amministratori e già amministratori oltre che militanti, anche storici, che da sempre lavorano con coerenza e passione per il bene del Pd. Sottoscrizioni di tesserati al 2019, in fase di rinnovo negli ultimi giorni, che da intese verbali tra rappresentanti delle varie anime del partito lucano si era deciso di accettare al fine di favorire la massima partecipazione, auspicabile in un congresso di partito. Pertanto respingo al mittente le lezioni di moralità ed etica dispensate nelle ultime ore. Sono e siamo felici di essere riusciti, seppur in un secondo momento, a ricompattare l’intera area Letta, sotto la guida di Raffaele La Regina”.

Ai nastri di partenza ci sarà invece la 34enne sindaca di Genzano di Lucania Viviana Cervellino (5 liste) sostenuta dal senatore Salvatore Margiotta oltre che dai Pittella. Sul fronte opposto il lettiano Raffaele La Regina (4 liste) che tra i suoi supporter principali può contare anche su Vito Santarsiero, l’area Chiurazzi e quella Cifarelli, e dunque anche sul sostegno del fronte lacorazziano.

Fonte, La Nuova del Sud

Back to top button