POLITICA

ATER, MERRA: “RIPROGRAMMATE RISORSE PER OLTRE 9 MILIONI DI EURO”

La Giunta regionale ha approvato il Programma di reinvestimento 2021 da destinare a nuove costruzioni e a manutenzione e alla rifunzionalizzazione del patrimonio di alloggi esistente.

Circa 9 milioni di euro per il Programma di reinvestimento da destinare a nuove costruzioni e ad interventi sul patrimonio esistente dell’Ater: di questi fondi 1,2 milioni di euro circa vanno ad aggiungersi ai 6,5 milioni di euro già stanziati e riprogrammati per la costruzione di una cinquantina di nuovi alloggi a Melfi (per un totale di 7,6 milioni di euro) e un milione e 555 mila euro saranno investiti per recupero e adeguamento immobili da assegnare a famiglie nei comuni dove ci sono importanti esigenze abitative.

È quanto stabilito dalla giunta regionale, che nella seduta odierna ha approvato – su proposta dell’assessore ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra – un programma integrativo per l’utilizzo dei proventi derivanti dalla vendita di alloggi. Il provvedimento sarà trasmesso in Consiglio regionale per la definitiva approvazione.

“Si tratta di provvedimento complesso ed ambizioso – ha evidenziato l’assessore – che segna anche un cambio di rotta nella gestione delle attività dell’Ater, che condividerà comune per comune le strategie di intervento per sanare il disagio abitativo.

A Melfi, con quattro interventi in località Valleverde, si daranno finalmente risposte a più di 50 famiglie. Ai 6,5 milioni di fondi Europei assentiti si sono aggiunti 1,2 milioni di euro che ancora mancavano per avviare il programma di costruzione.

Per ultimo – ha detto ancora Merra – riprogrammiamo un ulteriore finanziamento di un milione e 550 mila euro circa, per interventi sul patrimonio di Edilizia residenziale pubblica (Erp) esistente, in termini di manutenzione, rifunzionalizzazione e adeguamento funzionale degli alloggi attualmente liberi: dopo una attenta analisi dello stato del patrimonio a disposizione dell’ente, finalmente nei comuni in cui c’è bisogno e dove ci sono famiglie e cittadini in attesa di alloggio si potranno dare nuove importanti concrete risposte”.

Back to top button