CALCIO & SPORT

Lega Pro: Taranto-Fidelis Andria 02-01

Nel turno infrasettimanale del Campionato di Lega Pro Divisione Unica Girone C,il Taranto rimaneggiato per le numerose assenze per infortunio e squalifica, ritrova soffrendo e meritando la vittoria nello scontro diretto con la Fidelis Andria e la via del goal,dopo quattrocentocinquanta minuti.

Tre punti sudati e fondamentali per la squadra rossoblù allenata da Giuseppe Laterza,scesa in campo con l’obiettivo di riscattare la pesante e meritata sconfitta maturata domenica a Catanzaro.

Le defezioni degli infortunati Diaby,Versienti,Benassai, il ll lungodegente Guastamacchia e lo squalificato Riccardi costringono il tecnico ionico Giuseppe Laterza a schierare una difesa inedita.Modulo 4-3-3.

Chiorra in porta,Tomassini,Zullo,Granata,Ferrara nel reparto arretrato.Bellocq,Marsili, Civilleri a centrocampo.Pacilli,Saraniti,Giovinco in attacco.Sono entrati a gara in corso Santarpia autore del goal partita,Ghisleni,Mastromonaco,Labriola e De Maria,al posto di Bellocq,Pacilli,Tomassini,Giovinco e Ferrara.

In panchina si è accomodato Luigi Falcone operato la scorsa primavera al tendine di achille.Il forte esterno rossoblù, una volta recuperati la condizione fisica ed il ritmo partita,si rivelerà un valore aggiunto per il Taranto costruito per mantenere la categoria.

Primo tempo all’insegna dell’equilibrio e di un imprevisto capitato al minuto 17. La sfida viene sospesa per cinque minuti per un guasto risolto in tempi celeri all’impianto di illuminazione allo stadio Erasmo Iacovone,il cui collaudo avvenuto nei mesi scorsi aveva dato esito positivo.La ripresa offre emozioni da entrambe le squadre.

Al 52′ la Fidelis Andria passa in vantaggio. Calcio d’angolo di Nunzella e Sabatino uno dei tanti ex presenti in campo sfrutta un errore commesso dai due centrali Zullo e Granata e dal portiere Chiorra depositando in rete,sotto il settore ospiti della curva sud affollato da centocinqanta tifosi federiciani.

Il Taranto reagisce allo svantaggio nel giro di cinque minuti con un calcio di rigore trasformato da Saraniti per un fallo di Nunzella su Giovinco e con Santarpia autore di una sventola infilatasi imparabilmente nell’angolino destro alto della porta difesa dall’incolpevole Dini.

La compagine ospite si riversa in avanti alla ricerca del pareggio con gli ex Pelliccia e Bonavolontà.Le loro conclusioni non sortiscono gli effetti sperati.

Dopo cinque minuti di recupero il Signor Panettella della Sezione A.I.A. di Gallarate,sancisce il segnale di chiusura dell’incontro.In sala stampa si sono presentati per commentare l’esito del confronto i due allenatori Giuseppe Laterza,Ciro Ginestra,Andrea Saraniti ed Antonio Santarpia autori dei goals partita.

Il Taranto torna ad allenarsi oggi pomeriggio allo stadio Erasmo Iacovone,in vista della difficile trasferta di Foggia di domenica pomeriggio.

Seduta defatigante per chi ha giocato,seduta completa per chi non è sceso in campo.Rientrerà dalla squalifica il difensore Davide Riccardi.

Da valutare le condizioni dei vari calciatori infortunati.Il Prefetto di Foggia ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Taranto.

Spettatori 3300,150 tifosi ospiti.Serata umida.Calci d’angolo 5-4 per il Taranto.Minuti di recupero sei primo tempo,cinque minuti secondo tempo.

Luca Chianura

Back to top button