CULTURA E EVENTI

Digitale: EY a Matera, vincere partita dati sfida per Paese

Negli ultimi due anni mercato esploso, Pnrr "occasione storica"

MATERA, 24 SET – “Vincere la partita dei dati e della trasformazione digitale è la vera sfida per l’Italia per riuscire a competere a livello internazionale”: è uno dei principali elementi emersi oggi, a Matera, durante l’incontro “From data to value” organizzato nella Casa Cava nell’ambito della “Road to EY digital summit”, in programma a Roma dal 5 al 7 ottobre.

Nell’introduzione, curata da Giuseppe Donatelli (partner EY) è stato spiegato che Matera, che nel 2019 è stata Capitale europea della Cultura, è stata scelta anche perché ospiterà una delle sei Case delle Tecnologie emergenti, volute dal Ministero dello Sviluppo economico.

“L’emergenza pandemica – ha sottolineato Donatelli – ha accelerato il processo delle trasformazione digitale, come dimostrato dal mercato delle tecnologie, che è ‘esploso’, e dal raddoppio del traffico dei dati registrato negli ultimi due anni”.

Il futuro “ci pone – ha aggiunto – di fronte a nuove sfide, tra le prime quella di come riuscire ad estrarre valore dei dati: abbiamo bisogno di averne sempre più di qualità, da mettere poi al servizio dei cittadini, della pubblica amministrazione e delle imprese.

E per proiettarsi all’interno della nuova economia digitale, che oggi vede l’Italia indietro rispetto a molti Paesi europei – ha continuato Donatelli – le leve di successo sono sicuramente lo sviluppo del capitale umano, delle infrastrutture, dei servizi e delle tecnologie digitali”.

In questo senso, “un’occasione storica” è rappresentata, “in particolare per il Mezzogiorno”, dal Pnrr che, non a caso, si base su tre assi strategici: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale. “Le risorse finanziarie ci sono – ha concluso il partner EY – diventa ora cruciale l’attenzione alle risorse umane”.

ANSA

 

Back to top button