CULTURA E EVENTI

Approvata graduatoria progetti finanziati da Pon-Pac Infrastrutture e Reti 2014-2020

“Approvata e pubblicata la graduatoria definitiva dei progetti ammessi e finanziati dal “Programma di Azione e Coesione (PAC) complementare al PON Infrastrutture e Reti 2014/2020- Assi (B) e (C), promosso dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile e rivolto ai comuni e alle amministrazioni territoriali delle cinque regioni del Sud in ritardo di sviluppo”.

Lo rende noto il Capogruppo PD della Commissione Lavori pubblici e Comunicazioni, Senatore Salvatore Margiotta, a conclusione di un “articolato e partecipato processo di valutazione, durato circa 10 mesi, che ha visto coinvolto il Ministero e le singole regioni con specifici gruppi tecnici di lavoro, impegnati nell’esame di 239 progetti presentati dalle singole amministrazioni locali sui due Assi, programma recupero Waterfront (B) e Accessibilità turistica (C), per una dotazione finanziaria complessiva di 230 mln di euro.

Un lavoro iniziato – spiega Margiotta – dal precedente Governo con la pubblicazione degli avvisi a marzo 2020, che ha gradualmente accompagnato il procedimento amministrativo e che ho seguito da Sottosegretario di Stato fino alla fine del mandato.

Con soddisfazione, per la Basilicata, rilevo l’importante finanziamento degli interventi di completamento della messa in sicurezza del Porto di Maratea, per un importo di euro 4,5 mln di euro nell’ambito dell’Asse B e il finanziamento di alcuni importanti progetti di miglioramento dell’accessibilità e dell’attrattività turistica (Asse C) nei comuni di Colobraro (sito attrattore “Il Paese della magia”, per un importo di 1,240 mln di euro) e Castelmezzano (1,7 mln euro per la slittovia delle Dolomiti lucane), nonché il suggestivo progetto ‘Verso Matera-Magna Grecia-via della Transumanza, via del Sale e via Francigena’ (3,7 mln euro), proposto dal comune di Montescaglioso, con il coordinamento del Parco delle Chiese Rupestri del Materano”, spiega il senatore.

Altri sei interessanti interventi, proposti dai comuni di Matera, San Severino Lucano, Brindisi di Montagna, Maratea, Valsinni e dal Parco regionale di Gallipoli Cognato, a conferma della elevata qualità progettuale delle iniziative proposte dai municipi lucani, sono stati classificati ammissibili ma non ancora finanziati per la saturazione delle risorse disponibili sull’Asse C e che, a breve, potrebbero essere recuperati con le importanti economie residuate dagli altri avvisi sull’Asse A e D dello stesso programma PON/PAC 2014-2020.

“Un doveroso riconoscimento – conclude Margiotta- al lavoro svolto in continuità dal Ministro Enrico Giovannini, dal suo Gabinetto e dalla ‘Direzione generale per lo Sviluppo del Territorio, la pianificazione e i progetti internazionali’, in particolare dal direttore Bernadette Veca, che ha curato l’intero procedimento”.

Back to top button