CRONACA

PISTICCI: La statua della Madonna piange alla vigilia di Pasqua, chiesa chiusa per assembramenti

Sul posto, nel Materano, anche un inviato della curia e un medico per verifiche sul fenomeno

Diversi i fedeli e i curiosi che da ieri mattina si stanno recando a Pisticci scalo, in provincia di Matera, dove questa ieri mattina  un’effige della Madonna dell’Addolorata, custodita nella chiesa di San Giuseppe lavoratore, avrebbe lacrimato.

Un fenomeno osservato da diversi fedeli. La chiesa, nel pomeriggio e’ stata chiusa e la statua e’ stata trasferita in un locale adiacente l’edificio religioso.

La curia di Matera ha inviato a Pisticci scalo un sacerdote, don Filippo Lombardi, e un medico che sta effettuando dei rilievi visivi.

“Quello che mi sento di dire in questo momento e’ che non si puo’ parlare di una vera e propria lacrimazione, in quanto non si rilevano delle tracce ematiche, ci sono delle alterazioni di colore sulla statua, che andranno analizzate attraverso rilievi successivi che potranno meglio chiarire il fenomeno”.

Lo ha dichiarato all’agenzia AGI, Erasmo Bitetti, il medico incaricato dal vescovo di Matera, di eseguire i primi rilievi sulla effige della Madonna dell’Addolorata, custodita nella chiesa di San Giuseppe lavoratore, a Pisticci scalo (Matera), che secondo il racconto di alcuni fedeli,  avrebbe mostrato un fenomeno di lacrimazione.

“Abbiamo fatto quello che era in preventivo – ha aggiunto Bitetti- e cioe’ analizzare lo stato dei fatti e rilevare quelle che potevano essere le prime cose che potevamo appurare”.

Sono state condotte una serie accurata di indagini ambientali e sul manufatto, con il rilievo della temperatura, l’analisi a luce naturale e luce ultravioletta, e riprese fotografiche.

E’ stata osservata una alterazione colorimetrica che per forma e dimensioni non può essere attribuita alla presenza di una lacrima, ma piuttosto ad una diversa colorazione del dipinto.

 

Back to top button