CULTURA E EVENTI

Turismo presentate 26 proposte slow trip al Gal Start 2020

La raccolta di manifestazioni di interesse per individuare i progetti turistici che si adeguano ai criteri del progetto di cooperazione transnazionale denominato “CULTTRIPS”, ha messo in evidenza un territorio in grado di sostenere il confronto con altre realtà europee.

Le proposte arrivate si sono dimostrate in linea con la strategia attuata a livello locale dal GAL START 2020, che vede al centro il turismo dell’esperienza e della conoscenza.

La finalità del progetto CULTRIPS – ha dichiarato il Direttore del GAL START 2020 – Giuseppe Lalinga – è quella di favorire orientamenti per nuove rotte delturismo rurale ed esperenzialein grado di utilizzare un approccioglocalper far emergere un turismo sempre più di motivazione e non solo di destinazione.

Gli amanti del “turismo lento” sono in continuo aumento e si comportano come osservatori della vita quotidiana delle popolazioni locali, integrandosi con la loro cultura.

Si crea un rapporto che supera l’aspetto economico di un prodotto turistico, aggiungendo un valore non replicabile, dato dalla presenza del territorio rurale, culturale e delle risorse umane.

La filosofia del progetto transnazionale “CULTRIPS” ha dichiarato Leonardo Braico, Presidente del GAL START 2020, si pone l’obiettivo di stimolare nuove esperienze turistiche nelle aree rurali per incoraggiare la diffusione di un turismo lento e sostenibile, promuovendo l’autenticità dei luoghi e delle relazioni umane.

Le proposte progettuali inviate da enti pubblici, privati e associazioni no profit hanno i requisiti richiesti dal progetto “CULTRIPS” che si basa sui principi dello “Slow Trips” cioè il contatto con la gente del posto, l’apprendimento, l’autenticità, la narrazione, i tesori nascosti, la sostenibilità sociale – ecologica ed economica.
I progetti presentati sono stati 26 e riguardano l’intero territorio del Gal Start 2020 “Matera Orientale – Metapontino”.

La valutazione dei progetti da parte della struttura tecnica del Gal ha fatto emergere una vivacità territoriale che presenta modelli avanzati, attuali e anche suggerimenti interessanti che necessitano di un accompagnamento operativo e formativo da parte del Gal Start2020.

La presentazione dei progetti – ha concluso Leonardo Braico – testimonia che il territorio, con le sue energie umane e produttive, si è dimostrato all’altezza della sfida che attende le nostre comunità nell’immediato futuro.

Nel workshop dedicato ai prodotti e agli itinerari turistici che saranno presentati mercoledi 04 marzo, alle ore 17:00, presso l’auditorium del castello del Malconsiglio a Miglionico, si illustreranno le attività successive per la valorizzazione dei prodotti Slow Trip.

Back to top button