CULTURA E EVENTI

Festival Duni: a Matera la star internazionale del clavicembalo Christophe Rousset

Il concerto sarà incentrato sulle figure di Couperin e J.S. Bach, autori prediletti dal clavicembalista francese

Nell’anno dedicato ai viaggi musicali da Matera al mondo – come recita il titolo della XX edizione –, il Festival Duni fa idealmente tappa in Francia ospitando una vera star del panorama internazionale della musica barocca: sarà infatti il clavicembalista Christophe Rousset il protagonista del concerto di lunedì 2 dicembre alle 20.30 alla Chiesa del Purgatorio.

Il programma del concerto sarà dedicato alle figure di François Couperin e di Johann Sebastian Bach, autori prediletti da Rousset e dei quali ha inciso gran parte del repertorio per clavicembalo ricevendo apprezzamenti unanimi dalla critica internazionale.

Couperin e Bach sono certamente gli autori paradigmatici del repertorio barocco per tastiera: il primo fu visionario autore di “Ordre”, cioè successioni di brevi composizioni, accomunate da ragioni musicali ma soprattutto dalla volontà di raffigurare musicalmente aspetti della vita quotidiana negli ambienti aristocratici dove il clavicembalo più spesso risuonava; il secondo, sistematico sperimentatore di ogni tecnica compositiva, recepì dalla Francia soluzioni ritmiche, timbriche e di prassi esecutiva che, oltre a caratterizzare alcuni brani, furono motivo di esperimenti di sintesi con altri “linguaggi” musicali.

Pagine esemplari di questi aspetti della produzione dei due compositori saranno quindi al centro del concerto di Rousset che eseguirà l’Huitième Ordre, Second Livre de pièces de clavecin (1716) di Couperin e l’Ouverture nach Französischer Art, BWV 831 (1735) di Bach.

Sabato 30 novembre alle ore 18, presso la Sala Rota del Conservatorio “E. R. Duni” di Matera, riprendono gli appuntamenti con la rassegna “Café Duny”: ospite dell’incontro condotto da Fiorella Sassanelli, sarà la musicologa Annamaria Bonsante che presenterà l’edizione critica “Johann Christian Bach, Mottetto inedito per le Monache di San Severo”.

Di seguito il programma completo del concerto del 2 dicembre:

Matera

Chiesa del Purgatorio

2 dicembre 2019, ore 20:30

Ingresso €10,00 (Intero), €5 (Ridotto, under 30 e over 65)

Opere per clavicembalo di Couperin e Bac

François Couperin (1668–1733)

Huitième Ordre, Second Livre de pièces de clavecin (1716)

La Raphaèle

L’Ausoniène

Allemande

Courantes I & II

L’Unique

Sarabande

Gavotte

Rondeau

Gigue

Passacaille

La Morinète

 

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Ouverture nach Französischer Art, BWV 831 (1735)

Ouverture

Courante

Gavottes I & II

Passepieds I & II

Sarabande

Bourrées I & II

Gigue

Écho

 

Christophe Rousset clavicembalo

 

Christophe Rousset, originario di Aix-en-Provence, sviluppa molto presto una passione per l’estetica barocca.

A 22 anni, vince il Primo premio, ed il Premio del Pubblico, durante la settima edizione del prestigioso Concorso del Clavicembalo di Bruges. Notato dalla stampa internazionale e dalle case discografiche come clavicembalista, inizia la sua carriera di direttore con Les Arts Florissants, prima di creare il suo ensemble Les Talens Lyriques nel 1991.

Dirige opere e concerti nelle principali sale da concerto e teatri del mondo sia con Les Talens Lyriques con che varie orchestre, sia con strumenti barocchi che moderni. Parallelamente alla carriera come direttore d’orchestra, prosegue la sua carriera come clavicembalista e camerista, suonando sui più bei strumenti antichi esistenti e incidendo cd di grande prestigio per le maggiori case discografiche.

La volontà di trasmettere passione e conoscenza passa anche attraverso la formazione di giovani musicisti tramite diverse masterclass e la collaborazione con istituzioni quali l’Académie d’Ambronay e l’Orchestra Giovanile Barocca Francese. è Ufficiale delle Arti e delle Lettere e Cavaliere dell’Ordine Nazionale del Merito.

Recentemente ha pubblicato per “Actes Sud” due volumi dedicati a Jean-Philippe Rameau e a François Couperin.

In Italia ha diretto al Teatro di San Carlo di Napoli ed al Teatro alla Scala di Milano. Oltre alle numerose incisioni di repertorio francese e tedesco realizzate con Decca e l’Oiseau-Lyre, attualmente incide per l’etichetta Aparte.

 

Back to top button