CULTURA E EVENTI

GARDENTOPIA, COSMOS OF ECOLOGIES: GLI APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE E LA CALL PER CASINO PADULA

Continuano le residenze e i progetti di Gardentopia, il progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 sulla cultura del verde e la cittadinanza attiva ibridati dall’arte contemporanea: un’utopia green che trasforma i giardini in luoghi di comunità accessibili a tutta la cittadinanza, con il coinvolgimento di 18 artisti coordinati dalla curatrice Pelin Tan che lavorano e lavoreranno su 32 giardini di comunità diffusi in tutta la regione.

I primi progetti hanno coinvolto in workshop e performance artisti e collettivi come i Futurefarmers (USA), Errands (Grecia), Leone Contini (ITA), Rirkrit Tiravanija (Thailandia), Volumezero (ITA), Luigi Coppola (ITA), Jeanne Van Heeswiijk (Paesi Bassi), OrtiAlti (ITA), Anton Vidokle(RU) e Martina Muzi (ITA)

Fino al 29 settembre torna Luigi Coppola tra Cirigliano, San Mauro Forte e Matera. I risultati della sua residenza saranno visibili nei mesi di ottobre e novembre.

Nel frattempo l’artista e Gardentopia lanciano insieme, nell’ambito del progetto Il Giardino Evolutivo di Casino Padula, una open call che invita gli abitanti del quartiere Agna, aspiranti giardinieri, che vogliano adottare una porzione di terreno.

Il Giardino Evolutivo è un progetto nato in seno a Gardentopia, promosso da Matera Capitale della Cultura 2019  e curato dall’artista Luigi Coppola. Non è richiesta esperienza esperienza precedente di coltivazione, solo la voglia di mettere le mani nella terra, produrre il proprio cibo in modo sano e genuino e fare un’esperienza sociale.

Luigi Coppola è un artista, attivista e promotore di progetti nei campi dell’agroecologia, processi partecipativi e la gestione condivisa dei beni comuni. Attraverso le sue azioni attiva potenziali e immaginari collettivi, partendo dall’analisi di specifici contesti sociali, politici e culturali.

Produce progetti nei campi dell’arte pubblica, performance, video e installazioni. È coattivatore del movimento legato alla Casa delle Agriculture di Castiglione d’Otranto (Lecce) con cui, oltre a partecipare alla direzione artistica del festival Notte Verde: Agriculture, utopie e comunità,  sviluppa i progetti a lungo termine del Parco  Comune dei Frutti Minori (dal 2013)  e Scuola di Agriculture (2018), una piattaforma pedagogica che combina conoscenze agroecologhiche con strategie artistiche e costruisce dinamiche di relazioni con le comunità migranti, studenti, contadini e attivisti.

È stato Direttore Artistico della Biennale di arte urbana di Bordeaux – Evento 2011, arte per una ri-evoluzione urbana insieme a Michelangelo Pistoletto e parte del gruppo Arte e Società alla Fontys School for Art di Tilburg (2008- 2009, NL).  Coppola è stato scelto a far parte del programma di Fellowship 2017/2018 al BAK, basis voor actuele kunst, Utrecht NL. Finalista del Premio Furla 2015 e del Talent Prize 2012.

Sempre nel mese di settembre si è svolta a Irsina in provincia di Matera, la residenza del collettivo greco Errands, composto da architetti, artisti visuali e sociologi.  Il gruppo sta creando un giardino secondo i modelli di vita di Epicuro (342-270 AC), l’Epicurean Garden.

Con i suoi seguaci il filosofo greco insisteva sulla proposta di un modello di vita regolare, accompagnato dalla disamina di argomenti filosofici all’interno di una comunità di amici riuniti in un giardino, intorno ad un fico.

Gli Errands hanno portato a Matera diversi alberi e piante della tradizione greca, raccolti grazie ad un lavoro di studio e analisi delle fonti.

Questi elementi stanno viaggiando su un camion-giardino mobile fino ad essere piantumati nei giardini di Gardentopia, in una sorta di migrazione che è agricola, ecologica, ma anche sociologica e culturale.

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close