CRONACA

AL S. CARLO SI È DISCUSSO DEI BENEFICI DEL KARATE’ SULLA SALUTE

Si è tenuto sabato 20 luglio all’interno dell’Azienda ospedaliera San Carlo di Potenza un significativo convegno sui benefici del Karatè per la salute.

Il progetto promosso dal Comitato Italiano Paralimpico C.R. Basilicata in collaborazione con lo sport e i sensi, un programma che include numerose attività sportive e si svolge all’interno dell’Azienda in convenzione con il CIP Basilicata che ne sostiene le attività.

Per la prima volta – si legge in un comunicato stampa del Comitato italiano Paralimpico Basilicata – il Karatè ha fatto il suo ingresso all’interno di una Azienda Ospedaliera della nostra regione, i pazienti sul tatami hanno dato prova dei loro progressi tecnici che naturalmente hanno un effetto che si ripercuote in maniera benefica per il corpo e per la mente che spesso sono messi a dura prova dalle patologie.

Il progetto è stato sostenuto oltre che dal dottor Gennaro Gatto, fisiatra dell’Azienda e referente per lo sport e i sensi, del dottor Filippo Spiezia, medico dell’Azienda e maestro cintura nera quinto dan e del prof. Sandro Caffaro, illustre maestro cintura nera ottavo dan che con il Dojo Karate Club ha fornito anche tutto il supporto tecnico per la manifestazione, Francesco Giordano istruttore dello sport e i sensi, don Mario, maestro sesto San e sacerdote angolano ed infine Teresa Annale istruttore del progetto che ha illustrato alcune mosse ai pazienti .

Si è ricordato come le finalità del progetto spesso incrocino anche i bisogni di pazienti ematologici, oncologici e pediatrici, a supporto delle terapie; numerosi studi ne supportano l’efficacia su sintomi come la ‘fatigue’ oncologica e dell’opportunità di uno spazio esclusivamente dedicato allo sport terapia a beneficio dei pazienti.

Back to top button
Close
Close