CRONACA

Gioco azzardo: nel 2019 in Basilicata spesi 530 milioni di euro

E’ stata di 530 milioni di euro, nel 2019, la spesa dei lucani nel gioco d’azzardo.

Il dato è emerso durante un incontro, oggi, a Potenza, tra il prefetto Michele Campanaro e il presidente dell’associazione “Famiglie fuori gioco”, Michele Cusato, che si occupa dal 2010 delle problematiche relative alle dipendenze patologiche legate al gioco d’azzardo.

L’associazione segue numerose famiglie, specie nel capoluogo e nell’area della Val d’Agri, che vivono problemi per la ludopatia.

Cusato ha evidenziato al prefetto la “preoccupazione per l’incremento esponenziale del fenomeno e per la mancata piena applicazione della legge regionale numero 30 del 2014, che ha istituito l’Osservatorio regionale, da parte di molti Comuni della provincia di Potenza”, ed ha sottolineato “il forte rischio di esposizione a contesti usurai di chi si trova nella spirale del gioco d’azzardo”.

“Chiederò a tutti i sindaci – ha detto Campanaro – che venga data piena applicazione alla normativa di settore, nazionale e regionale, che detta, tra le altre misure, il rispetto della distanza minima tra luoghi sensibili, quali scuole, ospedali e luoghi di culto, e le sale da gioco.

E sul rischio usura – ha concluso il prefetto – ritengo necessario che si programmi un focus specifico sulle dipendenze da gioco d’azzardo nell’ambito del costituendo Osservatorio provinciale antiusura”.

Back to top button