MUSICA

Tutto Rachmaninov, a Roma il pianista Alexander Romanovsky

Il 12 novembre nell' Aula Magna della Sapienza per la Iuc

Le Variazioni su un tema di Chopin op.

22 e Etudes-Tableaux di Sergej Rachmaninov saranno al centro, sabato 12 novembre alle 20:30, del secondo dei cinque concerti che l’ Istituzione Universitaria dedica all’ integrale per pianoforte solo del grande compositore affidata al pianista ucraino Alexander Romanovsky.

La IUC dedicherà la serata alla memoria del direttore d’orchestra ucraino Yuriy Kerpatenko ”assassinato in un’assurda guerra”. Il ciclo di cinque concerti previsti nell’ arco di tre stagioni si concluderà nel 2023 in occasione dei 150 anni della nascita del musicista russo.

“Quando parliamo di Rachmaninov – dice Romanovsky – ci troviamo di fronte ad un compositore prolifico ma che per lassi di tempo molto lunghi non ha composto e quindi nonostante una vita lunga 70 anni la sua produzione come quantità non è vastissima.

Ha però trovato subito una vena molto generosa e già le sue prime opere erano delle composizioni talmente prorompenti sia il linguaggio armonico sia per un incredibile senso di equilibrio nella forma, così riuscite che lo stesso Rachmaninov, essendo un pianista molto richiesto, ha continuato a suonarle nel corso di tutta la sua vita”.

Nell’eseguire l’ opera omnia, spiega il pianista, ”mi ha sempre intrigato l’aspetto più umano di un compositore che semplicemente approcciando le opere più famose non sempre si riesce a scorgere. È difficile pensare come un compositore potesse anche solo immaginare quelle melodie, quelle soluzioni armoniche e ritmiche talmente innovative e riuscite”.

I biglietti del concerto romano variano da 25 a 15 euro; 8 per gli under 30 e 5 per i ragazzi fino a 18 anni. Alexander Romanovsky, classe 1984, si è trasferito a 13 anni in Italia studiando all’Accademia Pianistica di Imola e a soli diciassette ha vinto il prestigioso Concorso Busoni.

E’ ospite nei teatri internazionali più prestigiosi. In anni recenti ha esteso la propria attività a sostegno della promozione dei giovani talenti e della musica classica in collaborazione con enti importanti come l’Accademia Musicale Chigiana.

ANSA

Back to top button