CALCIO & SPORT

Il Matera torna in Serie D con quattro giornate d’anticipo

Decisivo il 2-0 casalingo contro il Paternicum

Giornata da incorniciare, impossibile  per quanto riguarda la città Matera. La squadra di Finamore ha battuto in casa il Paternicum per 6-0 grazie a una tripletta di Martinez e ai gol di FalcoLacarra e Gerardi ottenendo così, con ben quattro giornate d’anticipo, la promozione in Serie D, e ritornare al calcio che conta.

Un percorso netto. La squadra è stata abile e decisa sin dalla prima giornata a mettere in chiaro subito le cose,  a testimoniarlo sono i numeri: primato mai in discussione con 73 punti, 24 vittorie, un pareggio e una sconfitta. Miglior attacco con 95 reti messe a segno, e un reparto difensivo capace solamente di incassare 24 gol.

Si tratta di un ritorno in Serie D per una squadra che nel corso della sua storia ha assaporato per diversi anni il professionismo. Nel 2009-2010 il Matera vinse la Coppa Italia Serie D e i play-off, garantendosi il primo posto nei ripescaggi per la Serie C, ritornando così in un campionato professionistico dopo 13 anni di attesa.

Nel 2011, però, la società non s’iscrisse al campionato venendo così esclusa dai campionati professionistici per inadempienze finanziarie. Ripartirà dalla Terza Categoria, campionato che però non la vedrà protagonista per via del fallimento.

Nel 2012, grazie all’acquisto da parte di un imprenditore, viene perfezionata l’iscrizione in Serie D, e nel 2014 il Matera torna in Serie C cambiando ancora una volta denominazione. Nel 2018 la società viene rilevata da un imprenditore del posto insieme, ma nel 2019 viene esclusa dalla Serie C dopo quattro rinunce.

Stesso in quell’anno, però, il Matera ripartì della Seconda Categoria, e grazie alla fusione con l’A.S.D. Grumentum Val D’Agri, cambiò denominazione partecipando all’attuale campionato d’Eccellenza lucana.

I ringraziamenti del Presidente

Il Presidente ci tiene anche a ringraziare alcune persone, in particolare i suoi amici“Ringrazio, innanzitutto, i miei amici/fratelli Grumentini che mi seguono ovunque da anni e la città di Matera che, oggi, ci ha abbracciato idealmente in modo caloroso ed affettuoso. Ringrazio i membri del direttivo, i direttori, lo staff tecnico e societario, l’allenatore ed i nostri straordinari atletiRingrazio, infine, sempre il Signore che mi permette di vivere queste emozioni ed a Lui consegno il futuro di questa splendida realtà”.

Una promozione dedicata a suo papà Luigi scomparso qualche anno fa. Sicuramente, da lassù, avrà esultato come non mai: “Voglio dedicare questa promozione al mio papà Luigi, spentosi tre anni, ed a tutti coloro che vivono una situazione di bisogno o di sofferenza per le più svariate ragioni”.

Back to top button