CRONACA

Zelensky: “A Zaporizhzhia sfiorata la fine d’Europa, sanzioni più severe contro Mosca”

Il presidente dell'Ucraina ai russi: vi siete dimenticati del 1986?

Un disastro alla centrale nucleare di Zaporizhzhia sarebbe sei volte peggiore di Chernobyl.

Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo quanto riporta il Kyiv Independent.

“Questa notte sarebbe potuta essere la fine della storia dell’Ucraina e dell’Europa”, ha detto Zelensky, aggiungendo che i russi “sapevano cosa stavano colpendo, hanno mirato direttamente il sito”.

“Gente di Russia, come è possibile. Abbiamo combattuto insieme le conseguenze del disastro di Chernobyl del 1986. Ve lo siete dimenticato? Se ve lo ricordate non potete stare in silenzio. Dite ai vostri leader che volete vivere”.

Il presidente ucraino chiede quindi sanzioni più severe contro Mosca dopo l’attacco delle forze russe contro la centrale nucleare di Zaporizhzhia. “E’ necessario – ha detto in un messaggio video – un inasprimento immediato delle sanzioni contro lo stato terrorista nucleare”.

Zelenksy ha anche invitato i cittadini russi a “scendere in piazza” per fermare gli attacchi russi ai siti nucleari in Ucraina.

Il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito coloro che si oppongono alle azioni della Russia in Ucraina di “non esacerbare la situazione” imponendo ulteriori sanzioni al suo Paese.

“Non abbiamo cattive intenzioni contro i nostri vicini”, ha detto durante una riunione del suo governo trasmessa da Rossiya 24, tv controllata dallo Stato. Il governo “non vede la necessità” che i Paesi vicini intraprendano ulteriori azioni che “peggiorino i nostri rapporti”.

Intanto si apprende che Zelensky è scampato ad almeno tre tentati omicidi la scorsa settimana, secondo quanto riporta il New York Post, che cita il britannico Times. Dietro a due tentativi di uccidere il presidente ucraino c’è stato il Wagner Group, contractor paramilitari sostenuti dal Cremlino.

L’altro tentativo invece è stato effettuato dal commando di ceceni, che Kiev affedrma di aver eliminato. Secondo quanto riferito dal Time, ci sono più di 400 componenti del Wagner Group a Kiev, dove si sono infiltrati con una ‘kill list’ di 24 nomi.

ANSA

Back to top button