CULTURA E EVENTI

Dal MoMA a Camera, 230 capolavori della fotografia a Torino

Tra nomi leggendari e artisti meno noti, viaggio nella storia

TORINO, 02 MAR – Arrivano a Torino dal MoMA di New York i più grandi capolavori della storia della fotografia.

Dal 3 marzo al 26 giugno Camera – Centro Italiano per la fotografia ospita, per la prima volta in Italia, la mostra “Capolavori della fotografia moderna 1900-1940.

La collezione Thomas Walther del Museum of Modern Art, New York”.

Una selezione di oltre 230 scatti della prima metà del XX secolo di 121 artisti, nomi leggendari, ma anche artisti meno noti, che hanno ridefinito i canoni della fotografia facendole assumere un ruolo centrale nello sviluppo delle avanguardie di inizio secolo.

Decenni particolari che spinsero il collezionista Thomas Walther a raccogliere, tra il 1977 e il 1997, le migliori opere fotografiche prodotte in questo periodo riunendole in una collezione unica al mondo, acquisita dal MoMA nel 2001 e nel 2017.

Accanto a immagini iconiche di fotografi americani come Alfred Stieglitz, Edward Steichen, Paul Strand, Walker Evans o Edward Weston ed europei come Karl Blossfeldt, Brassaï, Henri Cartier-Bresson, André Kertész e August Sander, la collezione valorizza anche il ruolo centrale delle donne nella prima fotografia moderna.

“La mostra nasce dalla collaborazione fra il Jeu de Paume di Parigi, il Masi di Lugano e Camera, dove è possibile vedere per l’ultima volta in Europa le opere prima che tornino negli Stati Uniti”, spiega il presidente Emanuele Chieli.

“La qualità delle fotografie in mostra è letteralmente impressionante. Per chiunque ami la fotografia è l’occasione per vedere dal vero e toccare con gli occhi i capolavori che tutti conosciamo dalle pagine dei libri di storia della fotografia”, sottolinea il direttore di Camera, Walter Guadagnini.

ANSA

Back to top button