POLITICA

EDILIZIA, MERRA: “IN BASILICATA PRATICHE SNELLE E VELOCI”

L’assessore regionale alle Infrastrutture nel replicare a una dichiarazione di Cifarelli parla di tempi per le istruttorie sempre più brevi: “Siamo scesi da 60 a 20 giorni, altro che lungaggini”

“Il tempo medio di risposta degli uffici regionali alle pratiche di deposito è sceso da 60 a 20 giorni in Basilicata, altro che lungaggini della burocrazia.

Per non parlare dell’accelerazione che siamo riusciti a imprimere alle pratiche sismiche, con l’istituzione di un nuovo ufficio e senza dimenticare l’impulso che abbiamo dato al Sisma bonus”.

Lo afferma l’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra, replicando ad una nota del consigliere regionale Roberto Cifarelli.

“Soltanto pochi giorni fa avevo ricordato – ha proseguito Merra – che la Regione ha messo in campo strategie importanti, istituendo ad esempio l’Ufficio per la Sicurezza e la Prevenzione sismica, che ci ha consentito di ridurre da 60 giorni a 20 giorni i termini per l’istruttoria delle pratiche di deposito strutturale e sismico.

Per quanto riguarda il regolamento attuativo della legge regionale n. 38 del 2020, la commissione che lo aveva licenziato aveva approvato un raddoppio degli oneri concessori che a nostro avviso e in nessun caso in questo momento storico possono andare a pesare sui professionisti, già gravati dall’incremento del costo dei materiali in edilizia.

In Basilicata – ha concluso Merra – quello edilizio grazie al nostro impegno è diventato uno dei settori trainanti”.

Back to top button