CALCIO & SPORT

La Sila Epic è di Jacopo Billi e Chiara Burato. La mountain bike protagonista in Sila!

Camigliatello Silano ed il Parco Nazionale della Sila in Calabria hanno ospitato la quinta edizione della Sila Epic Mtb Marathon

Nonostante l’anno ancora contrassegnato dalla pandemia, ottima è stata la risposta dei bikers. Oltre 600 atleti provenienti da ogni parte d’Italia e non solo hanno riempito le griglie di partenza allestite nella stazione a valle degli impianti di risalita in loc. Tasso a Camigliatello.

Tra i big presenti al via anche Riccardo Chiarini e Jacob Dorigoni del Torpedo Sudtirol, Jacopo Billi del Soudal Lee Cougan, il professionista su strada Pierpaolo Ficara della squadra continental Sapura Cycling.

Partenza alle ore 8.30 per il percorso più duro ed estremo l’Epic di 105 Km e 3500 metri di dislivello seguito dopo 15 minuti dallo start dedicato al percorso Granfondo di 56 Km con 1600 metri di dislivello, entrambi tracciati all’interno del Parco Nazionale della Sila.

Per il percorso Epic la prima salita di giornata cha porta i bikers in cima al monte Curcio fa subito selezione, dopo la discesa, al decimo chilometro il gruppo di testa è formato dal piemontese della Soudal Lee Cougan Jacopo Billi dai due atleti del Torpado Sudtirol Riccardo Chiarini e Jacob Dorigoni dal siciliano Giuseppe di Salvo da Paolo Colonna e da Vincenzo Saitta.

Si susseguono i chilometri, e la situazione non cambia, al GPM di Monte Botte Donato (65mo Km) il primo a scollinare è Paolo Colonna con a ruota Riccardo Chiarini; staccato di circa 20 metri Vincenzo Saitta poi Jacopo Billi.

Nei successivi chilometri Riccardo Chiarini e Jacopo Billi prendono il largo e si lasciano alle spalle tutti gli avversari.

Il primo a presentarsi sul rettilineo d’arrivo è Jacopo Billi che fa sua la Sila Epic con il tempo di 5h 9’ 16”. Seconda posizione per Riccardo Chiarini staccato di 1’ 3”, terzo Vincenzo Saitta.

Per la gara femminile, sempre del percorso Epic, da subito si porta al comando la veneta del Team Andreis Chiara Burato che con il passare dei chilometri aumenta in maniera esponenziale il suo vantaggio sulle avversarie. La veronese va a vincere per la seconda volta la Sila Epic con il tempo di 6h 23’ 42”.

La seconda posizione è decisa allo sprint con Greta Recchia (Team Cycling Cafè) che ha la meglio su Mara Parisi (Team Rionero) che sale sul terzo gradino del podio.

Grande soddisfazione per il comitato organizzatore “ASD Mountain Bike Sila” che ha organizzato la 5^ edizione della Sila Epic in modo impeccabile, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-covid e grande apprezzamento da parte degli atleti per il percorso che presentava alcuni nuovi tratti come il divertente tratto finale in singletrak.

L’ ASD Mountain Bike Sila vi da appuntamento al prossimo anno per una sesta edizione sempre più bella, spettacolare ed epica.

PERCORSO EPIC Classifica maschile assoluta

  1. JACOPO BILLI (Soudal Lee Cougan)
  2. RICCARDO CHIARINI (Torpado Sudtirol)
  3. VINCENZO SAITTA (A G Sporting Cycling)

Classifica femminile assoluta

  1. CHIARA BURATO (Team Andreis)
  2. GRETA RECCHIA (Cycling Cafè)
  3. MARA PARISI (UCD Rionero)

PERCORSO GRANFONDO Classifica maschile assoluta

5h 9’ 16” + 1’ 03”
+ 2’ 30”

6h 23’ 42” +1h 05’ +1h 05’

A.S.D. MOUNTAIN BIKE SILA

  1. ROBERTO SEMERARO (Team Erale)
  2. ROSARIO GRAZIANO (ASD Rolling Bike)
  3. FRANCESCO SANSEVIERO (Vallo di Diano)

Classifica femminile assoluta

  1. MARIA GRAZIA D’ANNA (Pit Stop RT)
  2. DANIELA FONTANAROSA (MTB Bari)
  3. DOMENICA MAZZEO (Falchi Cycling)

2h 42’ 42” +5’ 50” +7’ 02”

3h 36’ 32” +26”

+21’ 08”

Back to top button