MEDIA

Apple, con iOS 15 arriva il testamento digitale Si potranno designare eredi per l’accesso ai dati dopo la morte

Un servizio che Facebook offre da tempo. La funzione non è ancora attiva, ma Apple fa sapere che presto si potranno designare all’interno del proprio account uno o più eredi, digitando il loro indirizzo email, a cui sarà concesso di accedere ad alcune informazioni, a seguito di un eventuale decesso.

Tali contatti verranno intesi da Apple come ‘Legacy Contacts’, ossia con un vero e proprio potere legale nei confronti dell’ID di cui sono eredi. Ad ogni modo, non si avrà un accesso completo al profilo del defunto.

L’eredità comprende gli elementi presenti su iCloud e in nessun modo quelli conservati solo sul telefono, inviolabile se bloccato con codice.

Via libera alle foto archiviate, note ed email, ma non alle informazioni di pagamento e i dati di login conservati nel portachiavi di iCloud.

Una volta abilitato, e solo dopo il decesso del delegante di cui si dovrà inviare il certificato di morte, il contatto erede riceverà da Apple un apposito ID, temporaneo, con cui visualizzare le informazioni del proprietario dell’account.

Tuttavia, secondo i difensori della privacy, il testamento digitale di Apple pone dei seri rischi sulla riservatezza di alcuni dati personali e comunicazioni, come le email, che non è detto si voglia far conoscere a terzi.

Oltre al Digital Legacy, con l’arrivo di iOS 15 in autunno, i possessori di iPhone potranno impostare alcuni contatti per il recupero del proprio account. Anche questa è un’opzione già attiva per molte piattaforme, tra cui Google.

Condividi
Back to top button