MUSICA

La cesenate Federica Pinto esordisce con “Io te vurria vasà”, in radio dal 16 aprile.

Uno dei classici della canzone napoletana diventa strumento per parlare ai giovani della bellezza della tradizione musicale italiana.

Il brano nasce dalla collaborazione con il Maestro Roberto Bonaventura, compositore, autore e produttore napoletano, esperto della canzone napoletana classica e inedita.

Io te vurria vasà” viene composta nel 1899 da Vincenzo Russo per narrare la travagliata storia d’amore con Enrichetta Marchese.

Musicata da Eduardo Di Capua, famoso autore di “O Sole mio” , la tradizione riporta che il foglio con i versi fu consegnato da Russo a Di Capua la sera del primo gennaio 1900. Il testo della canzone, di grande delicatezza, descrive un momento di intimità tra i due amanti.

Io te vurria vasà” non ebbe immediato successo, ma negli anni successivi, il brano incontrò una grandissima diffusione e fu interpretato da numerosi artisti napoletani, italiani ed internazionali.

Federica Pinto catturata dalla dolcezza del brano, lo interpreta nel 2021 grazie alla collaborazione con il Maestro Roberto Bonaventura, compositore, autore e produttore napoletano, esperto della canzone napoletana classica e inedita. Suo, per esempio, la canzone “Neapolis“, scritta per Pavarotti .

Back to top button