CRONACA

Coronavirus, in Basilicata 46 nuovi casi di contagio e 3 persone decedute

La task force regionale comunica che ieri, 9 dicembre, sono stati processati 612 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 48 (e fra questi 46 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente e in isolamento in Puglia, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 1 di Forenza, 1 di Grassano, 3 di Lavello, 6 di Matera, 3 di Melfi, 2 di Miglionico, 1 di Moliterno. 2 di Montalbano Jonico, 2 di Nova Siri, 3 di Palazzo San Gervasio, 17 di Potenza, 1 di Satriano di Lucania, 1 di Senise, 3 di Venosa.

Nella stessa giornata sono state registrate 53 guarigioni di residenti: 1 di Avigliano, 1 di Barile, 4 di Lauria, 1 di Matera, 4 di Melfi, 5 di Pignola, 3 di Policoro, 6 di Potenza. 3 di Rapolla, 3 di Rionero in Vulture, 5 di Ruoti, 1 di San Fele, 2 di San Severino Lucano, 1 di Sant’Angelo Le Fratte, 9 di Sant’Arcangelo, 3 di Tramutola, 1 di Valsinni.

Inoltre, sono decedute 6 persone: 1 residente a Cancellara, 1 a Pietragalla, 2 a Potenza, 1 a Sant’Arcangelo, 1 a Tramutola.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.090 (6.103 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 46 positività di residenti e si sottraggono 53 guarigioni di residenti e 6 deceduti), di cui 5.953 in isolamento domiciliare. Sono 2.657 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 186 quelle decedute (a cui si aggiungono 3 deceduti in Basilicata ma residenti in altre regioni).

Sono 137 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 7 in Terapia intensiva, 31 in Pneumologia e 11 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 32 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 8 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 163.918 tamponi, di cui 152.723 risultati negativi.

Il numero totale dei tamponi molecolari processati il 9 dicembre è stato condizionato dall’esecuzione dei test rapidi di screening effettuati nella stessa data dagli operatori delle Aziende sanitarie.

Back to top button