CALCIO & SPORT

La pallavolo si è fermata, ma rimarrà la buona stagione dell’Argese Rainbow Crispiano

Nonostante l’improvvisa fine dei campionati decisa dalla federazione a causa del Coronavirus, le crispianesi hanno disputato un torneo dignitoso all’esordio assoluto in serie C. Ora tocca riprogrammare: “Il futuro è pieno di incertezze, ma noi ci metteremo subito al lavoro”

Non sapremo mai come sarebbe andato a finire il campionato 2019/20 dell’Argese Rainbow Crispiano, il primo della sua storia nella serie C di pallavolo femminile.

Purtroppo, a causa dell’emergenza legata al Coronavirus, lo scorso 8 aprile la Federazione Italiana Pallavolo ha decretato la conclusione definitiva dei campionati pallavolistici di ogni serie e categoria.

Per quest’anno quindi non saranno assegnati scudetti, promozioni e retrocessioni in tutti i campionati nazionali, regionali e territoriali.

Quello di cui siamo certi però è che le crispianesi stavano disputando una buona stagione nell’ostica C pugliese.

Al momento dello stop le ragazze allenate da Enzo Contento stazionavano al sesto posto in classifica, a soli tre punti dalla zona playoff.

Il sogno di giocarsi agli spareggi il salto di categoria purtroppo è svanito, ma rimarranno le emozioni che il gruppo capitanato da Claudia Quero ha suscitato nella cittadina delle Cento Masserie al debutto assoluto nella categoria.

Nessuno si aspettava un epilogo tanto improvviso quanto malinconico, ma la pandemia ha scombussolato il mondo intero e ovviamente anche lo sport ne è stato travolto.

Ciononostante l’entourage crispianese non intende mollare e a breve si rimetterà al lavoro per l’ipotetico restart, come emerge dalle parole del vicepresidente e main sponsor Giancarlo Argese: ​“In questo momento la priorità va data alla salute di tutti e sul futuro non si può prevedere nulla.

Io ho fatto importanti sacrifici economici finalizzati a un progetto serio che, purtroppo, per questa stagione sono risultati  vani. Adesso, una volta recepite le nuove direttive a cui il volley si dovrà adeguare, la nostra società pianificherà il futuro.

La nota positiva è che la squadra ha fatto innamorare il pubblico di Crispiano, scendendo in campo sempre con grande impegno”.

Una stagione quella del sodalizio crispianese in cui, al di là della prima squadra, si stava manifestando il buon lavoro fatto in questi anni dallo staff tecnico con il settore giovanile.

Le formazioni Under 16 e Under 14 nei mesi scorsi avevano affrontato in maniera egregia i rispettivi campionati, mentre le più piccole dell’Under 13, dell’Under 12 e del minivolley si apprestavano a partecipare ai loro tornei.

In totale, più di 50 giovanissime pallavoliste stavano frequentando i corsi della Rainbow nella palestra ‘Giovanni XXIII’.

Soddisfazione e incertezza è ciò che emerge anche dalle dichiarazioni della presidente Aurelia Aquaro: “Stavamo facendo molto bene, ma purtroppo la nostra prima stagione in serie C si è conclusa con un nulla di fatto.

Ora bisogna guardare al futuro e, a tal proposito, nei prossimi giorni ci sarà una videoconferenza con il presidente della FIPAV Puglia e tutte le società pugliesi per condividere insieme le proposte che potranno agevolare la dura ripartenza. C’è il rischio concreto che molte società chiudano i battenti e, dispiace dirlo, all’orizzonte non si intravede nulla che possa presagire un inizio regolare delle attività”.

Un nodo complicato da sbrogliare sembra essere quello legato alle strutture: “La stragrande maggioranza delle associazioni di volley utilizza le palestre scolastiche per le proprie attività.

Quindi, se a settembre gli studenti non torneranno a scuola, non capiamo come potranno farlo le società.

Parleremo anche di questo con la federazione”. Un’altra grossa incognita è quella di natura prettamente economica: “Per noi gli sponsor sono vitali e purtroppo sappiamo bene che la crisi sarà di larga portata. Colgo l’occasione per ringraziare e fare un grosso in bocca al lupo alle aziende del territorio che ci sono state vicino quest’anno”.

A proposito di ringraziamenti, la numero uno della Rainbow ci tiene a salutare le artefici della tranquilla salvezza che era già stata ottenuta con largo anticipo: “Grazie a tutte le nostre giocatrici per il contributo dato alla causa.

Così come sono grata all’allenatore Contento e allo staff tecnico-dirigenziale per l’impegno profuso in questo scorcio di stagione”. Un ultimo pensiero per i tifosi biancoazzurri che numerosi si erano avvicinati in questi mesi alla squadra: “Auguro ai crispianesi di superare brillantemente questo momento difficile.

La Rainbow Volley cercherà di andare avanti con vigore e già nei prossimi giorni il direttivo cercherà di tracciare le linee guida per continuare il bel lavoro iniziato tre anni fa. Nonostante tutto, siamo ottimisti”.

 

 

Vincenzo Parabita

Ufficio stampa Rainbow Volley Crispiano

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close