CULTURA E EVENTI

19 Agosto, centro storico di Nova Siri: “La notte dei Briganti” all’insegna dell’arte

Con il patrocinio della Regione Basilicata e del Comune di Nova Siri, l’associazione culturale SUD “Gigi Giannotti”, in collaborazione con la locale ProLoco, il Mumba e NovaSiri.TV, presenta alla “Notte dei Briganti.

Fummo calpestati e ci vendicammo” (direzione artistica: Pasquale Chiurazzi), che si terrà nel centro storico di Nova Siri il 19 Agosto, la mostra  d’arte: “L’arte in divenire tra storia e folklore”, a cura della dottoressa Maria De Lorenzo.

L’evento, fruibile a partire dalle ore 20:00 del 19 Agosto e che sarà replicato la sera del 22 a Nova Siri Scalo, si prefigge di ammaliare il fruitore grazie alle diverse tipologie e modus operandi degli artisti esposti.

Il filo conduttore della serata è l’arte e la sua evoluzione metaforfica, di come essa sia riuscita a divenire espressione fluida della storia e del folklore popolare.

Da secoli, infatti, la pittura è stata utilizzata per rappresentare usi, costumi e storie della propria tradizione, divenendo in tal caso fonte primaria e scritta di un passato ormai perduto.

La mostra vedrà esporre, nell’antico palazzo Costa, gli artisti Mario Battafarano, Francesca Brunetti, Giovanni Dimatteo, Maria Cristina Fior Tabacco, Donata Imperio, Angela Lapadula, Gina Lazzari, Annamaria Panarace, Sabrina Pugliese e Vitangelo Schiavone, oltre ai fotografi Maurizio Lofiego e Carlo Rondinone.

Oltre alle opere in esposizione, le pittrici Sabrina Pugliese e Donata Imperio, si diletteranno in un’estemporanea pittorica sulla scalinata san Pio.

Mentre gli artisti Pasquale Pachi Chiurazzi, Giulio Orioli e Nino Oriolo presenteranno, nello storico Palazzo Nolfi, la mostra  – “Sulle ali del tempo”… I volti della nostra storia-.

Si esibiranno anche artisti di strada con spettacoli di fuoco, magia e giocoleria.

Il tutto sarà accompagnato dalla musica dei Marenza & Co e dal concerto degli Accipter.

Una sera in balia dell’arte dunque, alla riscoperta delle nostre radici, passate presenti e future.

Back to top button