POLITICA

SS 18, MERRA: “LAVORO COSTANTE PER I MESI ESTIVI”

L’assessore: “La stagione estiva non sarà compromessa. Al vaglio una serie di soluzioni per garantire la percorribilità dell’arteria. Prevista l’installazione entro il 10 maggio di una nuova e moderna segnaletica”

“Per monitorare costantemente i cantieri lungo la Statale 18 nel territorio di Maratea si stanno susseguendo tavoli tecnici e politici a cadenza regolare, pur senza il rumore delle comunicazioni e degli annunci: abbiamo tutto l’interesse a far sì che la strada sia transitabile da giugno in poi, con l’avvio della stagione estiva, per rassicurare operatori del settore e turisti”.

Lo ha detto l’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra, in riferimento all’ultimo, ennesimo incontro tecnico che ha presieduto la scorsa settimana sui lavori che interessano la Statale Tirrena.

“La riunione – ha proseguito l’esponente della giunta lucana – è stata utile per un aggiornamento sulle soluzioni già individuate nelle precedenti occasioni, ma anche per accogliere le ulteriori istanze del sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli con l’intento di garantire servizi alla comunità.

Quella strada – ha proseguito Merra – non deve assolutamente restare chiusa nel periodo estivo, perché l’economia locale si prepara ad accogliere migliaia di turisti.

Si sta facendo il possibile – ha detto ancora l’assessore – per scongiurare il pericolo di blocchi alla circolazione.

Al vaglio ci sono anche alcune soluzioni per continuare gli interventi senza dover chiudere la strada e creare disagi alla comunità e ai turisti”.

L’assessore ha chiesto inoltre “l’installazione immediata di nuova segnaletica, anche di tipo digitale, entro il 10 maggio: sia quella legata alle attività specifiche di cantiere che quella ordinaria e turistica, per sostituire la cartellonistica ormai obsoleta, consunta e carente”.

“Trattandosi di un cantiere le cui lavorazioni principali e prossime sono quelle di scavo – ha evidenziato Merra – ovviamente risente meno degli impatti legati al caro prezzi e alla difficoltà di reperimento dei materiali che sta condizionando tutto il settore in Basilicata e che stiamo costantemente monitorando: monitorare è fondamentale per evitare non solo sospensioni che determinerebbero ulteriori rallentamenti nell’esecuzione delle infrastrutture, ma anche problemi per i lavoratori”.

L’assessore ha concluso affermando che “bisogna affrontare nel migliore dei modi i comprensibili disagi, dovuti a lavori importanti per complessivi 47 milioni di euro, di cui circa 20 milioni a carico del bilancio regionale, che serviranno a realizzare due gallerie, per un’estensione di circa due chilometri e per garantire agli utenti condizioni di massima sicurezza”.

Le parti sono state convocate nuovamente dall’assessore il 10 maggio per fare il punto della situazione in merito anche a quanto definito nell’ultimo incontro.

Back to top button