CULTURA E EVENTI

A Trieste viaggio nel caotico universo di Frida Kahlo In dipinti e installazioni la personalità eclettica dell’artista

TRIESTE, 13 MAR – Un viaggio sensoriale nel “variegato, sofferto, caotico e vitale universo” di Frida Kahlo.

Un percorso espositivo che tra dipinti, litografie, foto, lettere e installazioni multimediali, mira a far emergere la sensibilità e la personalità eclettica dell’artista messicana.

E’ la mostra “Frida Kahlo. Il Caos Dentro”, allestita al Salone degli Incanti di Trieste fino al 23 luglio. Promossa dal Comune di Trieste, con il supporto di Trieste Convention and Visitors Bureau, PromoTurismoFVG, Ambasciata del Messico in Italia – Consolato del Messico di Milano, la mostra è curata da Antonio Toribio Arévalo Villalba, Aleandra Matiz, Milagros Ancheita, Maria Rosso, prodotta e organizzata da Navigare Srl.

Il Salone degli Incanti ospita, tra le altre, l’opera originale Piden aeroplanos y les dan alas de petate, ispirata da un episodio dell’infanzia della pittrice: si tratta di un dipinto attribuito a Frida Kahlo (1938), ripreso dall’originale Niña con Aeroplano che è andato perso e di cui rimane una fotografia in bianco e nero di Lola Alzarez Bravo.

Tra le opere originali figurano anche sei litografie acquerellate dell’artista e marito Diego Rivera. Il viaggio prosegue poi tra 15 riproduzioni di autoritratti realizzati tra il 1926 e il 1949, riprodotti con tecnologia modlight, e 150 scatti del fotografo colombiano e amico di Frida, Leo Matiz, risalenti alla fine degli anni ’40.

E, ancora, una raccolta di 41 francobolli lei dedicati e una selezione di murales riprodotti in digitale a grandezza naturale, raffiguranti gli eventi politici del suo tempo.

‘Il Caos dentro’ espone inoltre lettere e diari e riproduce oggetti e ambienti di Casa Azul, in cui Frida Kahlo visse per quasi tutta la sua vita, anche da sposata. Spazio poi all’arte del vestire, con una galleria di modelli ispirati al look dell’artista.

La mostra presenta infine due film, uno sulla storia d’amore tra Frida e Diego, l’altro focalizzato sul grave incidente in cui la donna rimase coinvolta. Quest’ultimo ‘Frida Kahlo – Il Viaggio (2020)’ è proiettato in una sala cinema 10D, con effetti speciali per una esperienza multisensoriale calata nella vita e nell’universo dell’artista. A

ANSA

Back to top button