CRONACA

PRESENTAZIONE DI DOMANDA PER L’EROGAZIONE DI BUONI-SPESA ACQUISTO GENERI ALIMENTARI EMERGENZA COVID-19

PER L’ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA’ IN CONSEGUENZA DELLA EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19

AVVISO

Con delibera di Giunta n. 92 del 18/11/2021 sono stati approvati i criteri per l’erogazione di contributi e buoni-spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità (ad esempio: farmaci,prodotti per la pulizia della persona e della casa) a favore di famiglie e cittadini in stato di bisogno a causa degli effetti delle misure di prevenzione al CODIV 19.

La presentazione delle domande deve essere effettuata tramite la compilazione del modulo scaricabile dal Sito Internet del Comune che dovrà pervenire comunque entro le ore 14,00 del 15 Dicembre 2021 .

Al fine di evitare ogni rischio di contagio per assembramento, le domande devono essere trasmesse esclusivamente in via telematica:

– su PEC: protocollo@comune.senise.postecert.it

oppure

– su Email: ufficio.protocollo@comune.senise.pz.it

A seguito istruttoria positiva della domanda presentata sarà possibile, in casi eccezionali, ottenerei Buoni-spesa anche prima della scadenza del 15 Dicembre 2021 ed in occasione delle Festività natalizie.

Senise, 30.11.2021

                                                                                 IL RESPONSABILE

                                                                              F.to Prospero De Lorenzo

 

PRECISAZIONI

Buoni spesa rilasciati dal Comune di Senise nei confronti di cittadini in stato di bisogno a causa degli effetti delle misure di prevenzione al CODIV 19, ai sensi dell’articolo 2 del Decreto Legge 23 novembre 2020, n. 154 recante “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”:, ex Ordinanza protezione civile nr. 658 del 29/3/2020,  per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

 

Presentazione domande: dal 01 al 15 dicembre 2021

(in base all’andamento delle richieste ed alle disponibilità del fondo, il termine potrà essere successivamente differito)

L’ufficio individua la platea trai nuclei familiari residenti nel Comune di Senise più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno.

L’ufficio darà priorità a quelli non assegnatari di sostegno pubblico (RdC, RMI, TEC, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale)

Sui dati dichiarati saranno effettuati controlli di veridicità, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000.

 

Il richiedente dovrà:

–   essere residente nel Comune di Senise, salvo eventuali e specifiche situazioni che possono essere eventualmente individuate, ai sensi dell’art. 2 comma 6 dell’ordinanza nr. 658/2020, dall’ufficio servizi sociali;

–   motivare adeguatamente la ragione che colleghi la sua richiesta ad una situazione conseguente alle disposizioni di contrasto al COVID19;

–  dichiarare, in particolare, per sé e per gli altri membri del nucleo familiare, di trovarsi nella seguente condizione lavorativa, economica, familiare ed abitativa:

  • di corrispondere un canone mensile di locazione pari a € ___________ (importo al netto degli oneri accessori, come le spese condominiali);
  • di essere proprietario di un immobile destinato ad abitazione principale, corrispondente alla residenza anagrafica;
  • di essere coniuge legalmente separato o divorziato e che, a seguito di provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, non ha la disponibilità della casa coniugale di cui è proprietario o comproprietario;
  • dimostrare la diminuzione o perdita di reddito da lavoro dipendente o da altro lavoro(rientra anche la sospensione dei tirocini formativi e di inclusione, ecc.)
Reddito precedente nucleo familiare Reddito attuale nucleo familiare
Agosto  €_________________ Ottobre €_________________
Settembre  €___________________ Novembre €___________________
   

 

  • dichiarare di aver subito una diminuzione del reddito familiare, rispetto alle mensilità di Agosto e Settembre 2021 nella misura del __________%:
  • dichiarare la composizione del proprio nucleo familiare (ai sensi del D.P.C.M. n° 159/2013 e s.m.i.)
  • se in stato di disoccupazione:

❏ di essere inoccupato dal………..

❏ di non percepire aiuti o contributi da parte di Enti Pubblici

di percepire, al momento di presentazione della domanda:

❏ Reddito di cittadinanza di Euro ______________ mensili

❏ Sussidio Reddito Minimo di Inserimento (RMI) di Euro ______________ mensili

❏ Sussidio Tirocinio Extra Curriculare (TEC)  di Euro ______________ mensili

❏ Naspi di Euro ______________ mensili

❏ Indennità di mobilità di Euro ______________ mensili

❏ Cassa integrazione

❏ altri contributi pubblici (specificare) ___________________________________

❏ di non aver beneficiato dei buoni alimentari erogati dal Comune di Senise nel mese di Dicembre 2020 – Gennaio – Febbraio 2021

❏ di aver beneficiato di numero ______ buoni-spesa alimentari erogati dal Comune di Senise nel mese di Dicembre 2020 – Gennaio – Febbraio 2021

Il numero dei buoni-spesa sarà effettuata sulla base della composizione numerica dei nuclei familiari come da tabella che segue:

NUMERO COMPONENTI IL NUCLEO FAMILIARE NUMERO BUONI MENSILI VALORE COMPLESSIVO IN EURO
Nucleo di un solo componente 5 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 100,00
Fino a 2 componenti 10 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 200,00
Fino a 3 componenti 15 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 300,00
Fino a 4 componenti 20 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 400,00
Fino a 5 componenti 25 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 500,00
Oltre i 5 componenti 30 buoni-spesa da 20 Euro ciascuno 600,00

 

I Buoni-spesa ottenuti

  • non sono cedibili e non sono utilizzabili nemmeno da altro componente il nucleo familiare se non specificamente autorizzato, in caso di comprovato impedimento del titolare, da parte dell’Ufficio Servizi Sociali;
  • sono utilizzabili solo per acquisti di generi alimentari (sono esclusi tabacchi, alcolici e superalcolici, schede telefoniche, Gratta e Vinci o simili, pagamento bollette utenze) o di beni di prima necessità (prodotti per l’igiene personale e la pulizia della casa, medicinali);
  • non sono utilizzabili quale denaro contante, non danno diritto a resto in contanti, l’eventuale differenza in eccesso tra il valore del buono e il prezzo dei beni dovrà essere pagato dal fruitore.
  • i beneficiari sono tenuti a conservare gli scontrini fiscali degli acquisti effettuati con i buoni spesa comunali per eventuali successivi controlli da parte del Comune.

 

Ulteriori informazioni possono richiedersi al Servizio sociale del Comune nei giorni di Martedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 11,00 alle 14,00 – Telefono 0973.686200

 

MODULO DOMANDA

Back to top button