CRONACA

L’associazione BookCrossing “Camerota” allestisce un’installazione temporanea contro la violenza di genere

"Come l'ago della bussola segna il nord, così il dito accusatore dell'uomo trova sempre una donna cui dare la colpa"

Dal 25 novembre al 28 novembre 2021, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’associazione BookCrossing “Camerota” sarà presente a Marina di Camerota (SA) con un allestimento simbolico e temporaneo: una panchina, un telo e un paio di scarpe di color rosso e una cascata di petali di rosa, che rappresentano gli zampilli del sangue versato.
A fare da leimotiv all’iniziativa, la frase “Come l’ago della bussola segna il nord, così il dito accusatore dell’uomo trova sempre una donna cui dare la colpa”.
Tratta dal romanzo “Mille splendidi soli”, di Khaled Hosseini, la scelta non è casuale: ci ricorda che, in molte aree del mondo la violenza di genere è una pratica alquanto diffusa e legittimata; nondimeno, è importante non tralasciare il fatto che anche nei Paesi occidentali, spesso percepiti come “emancipati” rispetto a determinate forme di oppressione e di violenza, c’è ancora tanta strada da percorrere.
«Come associazione culturale sentiamo forte la necessità e la responsabilità di educare la società e, soprattutto le nuove generazioni, al rispetto verso l’altro; il nostro è un invito a condannare la violenza di genere in tutte le sue forme: fisiche, verbali e psicologiche».
Back to top button