POLITICA

Giordano (Ugl di Matera):”Buon lavoro al nuovo Prefetto Sante Copponi”

 “L’esperienza del nuovo Prefetto di Matera, Dott. Sante Copponi, maturata in tanti anni di carriera durante i quali ha messo la sua professionalità al servizio di vari settori, sarà un prezioso contributo per la città di Matera e la sua provincia”.

Lo ha detto Pino Giordano dell’Ugl di Matera, porgendo a nome di tutta l’organizzazione sindacale “gli auguri di buon lavoro al nuovo prefetto di Matera”.

“A Sua Eccellenza – aggiunge Giordano – assicuriamo la completa disponibilità dell’Ugl a collaborare, nell’interesse di tutti i lavoratori e cittadini che come organizzazione sindacale rappresentiamo. Per l’Ugl, il Palazzo del Governo “è diventato veramente il cuore pulsante della vita istituzionale e sociale della provincia”.

L’Ugl inoltrerà una richiesta d’incontro “a Sua Eccellenza per informarlo su temi che toccano tante problematiche: della desertificazione del territorio, del problema agricolo, della sanità, dell’ambiente, dell’occupazione, dell’economia delle famiglie”.

Alle tante questioni “che vorremmo esporre al Prefetto – prosegue il sindacalista – l’attenzione sulle tematiche riguardanti la sicurezza: l’assenza di controlli, di mezzi idonei, di strumenti, più il mancato controllo del territorio per insufficienza cronica d’organico delle forze dell’ordine, potrebbero costituire degli elementi ostativi al mantenimento della legalità nel mondo agricolo in genere, ed in particolare per la tutela dei beni propi dei lavoratrici terrieri dove ancora vigono furti nelle aziende dei paesi del metapontino, nelle abitazioni, per cui siamo preoccupati, negli ultimi tempi sono tanti gli episodi che turbano la quiete pubblica.

Le nostre congratulazioni Ugl Matera anche al Prefetto Dott. Rinaldo Argentieri che, dopo aver svolto un ottimo lavoro di permanenza a Matera – conclude Giordano – è stato chiamato ad un nuovo incarico delicato, sarà  il nuovo prefetto di Ferrara: un saluto e ringraziamento per il lavoro svolto con impegno al servizio del nostro territorio”.

Back to top button