CRONACA

CASTELLUCCIO INFERIORE INAUGURATA LA SCUOLA “EMANUELE GIANTURCO”

Un nuovo anno scolastico ricco di sorprese ed emozioni per gli studenti della scuola media di Castelluccio Inferiore.

All’Istituto Emanuele Gianturco di Castelluccio Inferiore è stato Saverio Pagano, un bidello in pensione di 98 anni, a suonare la prima campanella del nuovo anno scolastico.

Subito dopo, il taglio del nastro con la benedizione di don Cristian Cosenza alla presenza dei sindaci Campanella e Ruggiero, del presidente della Provincia di Potenza, Guarino, del corpo docente e degli alunni. I 60 alunni della secondaria di primo grado, frequenteranno finalmente in presenza nel nuovo plesso demolito quattro anni fa e totalmente ricostruito.

Una bella sorpresa per gli alunni che potranno godere di nuove aule, nuovi laboratori e nuove opportunità di crescita. “

La scuola che vogliamo è una scuola accogliente, inclusiva, che regali reali opportunità di crescita ai nostri ragazzi.

Una scuola attenta ai processi di insegnamento e apprendimento personalizzati in modo tale che nessuno di loro si senta escluso” queste le parole del Dirigente dell’ Istituto Nicola Pongitore.

Un giorno di festa per gli studenti e l’intera comunità.

Primo giorno anche per la novità del Green Pass per tutto il personale, per i lavoratori esterni, per genitori e accompagnatori.

La mattinata si è svolta con il taglio del nastro da parte del Sindaco di Castelluccio Inferiore Paolo Campanella, Il Sindaco di Castelluccio Superiore Giovanni Ruggiero e l’Assessore Regionale  Francesco Cupparo, seguito poi dalla benedizione fatta da Don Cristian Costanza.

Successivamente si è proceduto in corteo con i ragazzi verso Largo San Nicola dove subito è stata scoperta la Litografia dedicata a Emanuele Gianturco a cui è intitolata la Scuola.

Sono seguiti i saluti  del Sindaco di Castelluccio Inferiore Paolo Campanella, il Sindaco di Castelluccio Superiore Giovanni Ruggiero, l’Assessore della Giunta Regionale Francesco Cupparo, il Presidente della Provincia Rocco Guarino, il Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra ed infine il Dirigente Scolastico Nicola Pongitore.

Subito dopo ha avuto luogo la consegna delle chiavi da parte del Sindaco di Castelluccio Inferiore Paolo Campanella al Sindaco di Castelluccio Superiore Giovanni Ruggiero, del plesso scolastico di Castelluccio Superiore dato in prestito per la durata dei lavori del nuovo plesso di Castelluccio Inferire ed infine il Sindaco Paolo Campanella ha consegnato ufficialmente le chiavi del nuovo Plesso Scolastico al Dirigente dell’Istituto Nicola Pongitore.

Il tutto si è concluso con le esibizioni musicali e teatrali degli studenti con la collaborazione dei vari docenti e

Giornata di festa non solo per i ragazzi e gli insegnanti ma anche per la popolazione tutta che ha partecipato con una grossa affluenza.

Inoltre e non per ultimo, hanno presidiato la manifestazione,  Autorità Militari, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e Protezione Civile.

“questi quattro anni che abbiamo impiegato per la ricostruzione del nuovo plesso scolastico è dovuto maggiormente al fatto che la scuola era destinataria di un primo finanziamento, che poi si è rivelato insufficiente perché, dalle verifiche progettuali che erano state effettuate, non rispettavano il progetto così come era stato concepito, per questa ragione abbiamo poi deciso di eseguire la demolizione totale del fabbricato, compreso il vecchio stabile della palestra, per realizzarlo, completamente di nuova pianta, quindi, con ulteriori risorse finanziarie, che nell’arco temporale di questi anni abbiamo ricercato e ottenuto, siamo riusciti a portare a compimento questa opera.

Ovviamente per noi è stata una soddisfazione, perché questo edificio scolastico  che viene realizzata in un periodo storico come quello che stiamo vivendo causato dalla pandemia, che ha visto ormai da un anno a questa parte la chiusura della scuola, siamo contenti perché la scuola si riapre in presenza e soprattutto migliora la qualità dell’offerta scolastica, anche in termini di efficienza ambientale,  perché questa scuola è costruita con dei nuovi criteri di risparmio energetico ed è completamente innovata tecnologicamente, dai riscaldamenti alle reti comunicative, nuovamente arredata, anche questo è un motivo di orgoglio, perché offriamo, un nuovo servizio alla comunità;  insomma una scuola moderna da tutti i punti di vista, che si adatta ai bisogni di un epoca dov’è la tecnologia a far da padrona.

Siamo soddisfatti perché nonostante tutto, la nostra popolazione scolastica che comprende anche quella del Comune di Castelluccio Superiore, si può ritenere, fortunata”.

Questo è quanto dichiara il Sindaco di Castelluccio Inferiore Paolo Campanella.

Back to top button