POLITICA

Regionali, Anna Sgobbio si candida da indipendente nella lista del Pd

Ufficializzato ieri a Bari l’accordo tra il movimento Puglia Ambiente e Lavoro e il Partito Democratico, a sostegno di Emiliano. Tra i candidati, a Taranto vi sarà la pedagogista crispianese: “Lavoriamo insieme per evitare di tornare indietro di decenni”

 

È stato presentato ieri mattina a Bari, nella sede del Partito Democratico regionale, l’accordo tra il Pd e il movimento Puglia Ambiente e Lavoro in vista delle prossime elezioni regionali.

Il movimento fondato dal sociologo barese Leonardo Palmisano avrà un ruolo importante nelle liste del Pd a sostegno di Michele Emiliano e candiderà da indipendenti tre suoi esponenti nelle circoscrizioni elettorali di Bari, Taranto e Lecce. Erano presenti all’incontro il segretario regionale del partito Marco Lacarra e l’onorevole Ubaldo Pagano.

Spicca a Taranto la candidatura della crispianese Anna Sgobbio. Pedagogista, con una carriera spesa tra la scuola (come insegnante prima e dirigente scolastica poi) e il sociale, Sgobbio ha accettato la proposta di Palmisano, dopo averlo sostenuto alle primarie dello scorso gennaio.

Gli altri due candidati espressione di Puglia Ambiente e Lavoro sono Leonardo Palmisano a Bari e Francesca Stendardo a Lecce.

“La Puglia è diventata in questi anni un marchio riconosciuto, ma siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare. – afferma Anna Sgobbio – Alcuni temi più di ogni altro ci stanno a cuore: la cultura, l’ambiente e lavoro. Dobbiamo fare in modo che il paesaggio e la cultura diventino sempre più concrete fonti di reddito.

Da indipendenti, vogliamo portare il nostro contributo per far sì che intorno al Pd possano tornare ad aggregarsi, anche a Taranto, tutte le realtà democratiche e sociali.

Si tratta allora di lavorare insieme per dare quello scatto in avanti capace di trasformare il nostro patrimonio in occasioni di sviluppo sostenibile. E di battersi per evitare dei salti indietro di alcuni decenni.

Il Pd non è la nostra casa, ma ammettiamo che è l’unica compagine identificabile, capace di raccordare tutti gli stimoli che potranno venire dalle forze sane e attente ai bisogni di tutti, soprattutto dei più deboli”.

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close