CALCIO & SPORT

Calcio D: Francavilla, mister Lazic: La salute prima di tutto

Viviamo con l'ansia, siamo in contatto ogni giorno con i nostri ragazzi

«Sono momenti delicatissimi, viviamo con l’ansia ogni ora, con la speranza che tutto si possa risolvere al più presto. Prima la salute di tutti, il calcio in questo momento passa in secondo piano».

Così il tecnico serbo del Francavilla Ranko Lazic, sull’emergenza coronavirus che sta attanagliando tutto il mondo.

Mister, la squadra è a Francavilla? «No, perché noi venerdì scorso eravamo andati via, -ha raccontato- sapendo che la domenica non si poteva giocare, e poi lunedì sera siamo stati avvistati dal nostro presidente dicendoci di non tornare a Francavilla».

Considerando il perdurare di questa delicatissima situazione, avete stabilito un piano personalizzato di allenamenti con i giocatori? «Siamo in contatto ogni giorno con i ragazzi, io ed il preparatore atletico Natale, per cercare di provare –ha spiegato il tecnico del Francavilla- a fare un piano di allenamenti, pur sapendo che non è una cosa facile, perché le restrizioni adottate dal governo, non ti permettono di andare –ha proseguito- in palestra ad allenarti, oppure sui campi di calcio.

Quindi, ognuno si allena come può in casa, se ne ha la possibilità, oppure in terrazzo. E’ un momento delicatissimo, per tutti, per cui ripeto, il calcio passa in secondo piano. Adesso viene prima –ha concluso mister Lazic- la salute di noi tutti, prima di ogni cosa».

Insomma la paura la fa da padrona, come è normale che sia. Bisogna rispettare i provvedimenti adottati dal governo ed avere fiducia, che al più presto si possa ritornare tutti alla normalità, e rivedere il pallone scivolare sui prati verdi di tutti i campionati, ma molto dipenderà da noi, pertanto l’appello è quello di restare a casa, ed uscire solamente per cose urgenti.

Rocco Sole

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close