CULTURA E EVENTI

BIT 2020: CONSORZIO TURISTICO MARATEA, RISULTATI INCORAGGIANTI

Il “Rendentore” in miniatura (due metri d’altezza) è stato il migliore richiamo allo stand voluto alla Bit 2020 dal Comune di Maratea con gli operatori turistici della costa tirrenica lucana che hanno rafforzato la “rete” con i colleghi campani e calabresi del Golfo di Policastro.

Insieme al “Rendentore” tre biglietti da visita: Maratea patrimonio di storia e cultura, un set di cinema ed eventi; Maratea wedding a 5 stelle; la meravigliosa costa di Maratea da percorrere a piedi o in bicicletta a strapiombo sul mare.

“Abbiamo voluto, in stretta sinergia con il Comune, la Regione e l’Apt – spiega Biagio Salerno, presidente del Consorzio Turistico Maratea – giocare tutte le carte per un unico obiettivo che perseguiamo da tempo, quello di allungare la stagione.

Con tutte le opportunità di attrazione che abbiamo non possiamo più consentirci di chiudere gli alberghi a settembre per riaprirli a giugno”.

I risultati, innanzitutto, dalla partecipazione alla Bit sono incoraggianti: due agenzie hanno prenotato due matrimoni di coppie di indiani con una media di 200 invitati ciascuno che terranno aperte le strutture ricettive marateote fuori stagione; circa 40 buyer nazionali ed internazionali hanno partecipato all’incontro sul “prodotto turistico Golfo di Policastro”, fortemente sostenuto dal Consorzio degli operatori di Maratea con il sindaco Daniele Stoppelli che ha tenuto comunicazioni in lingua inglese e spagnola; la presentazione delle Giornate del cinema lucano a Maratea – Premio Internazionale Basilicata 2020 (Maratea 21-26 luglio) con attrici, attori (Paolo Ruffini e Sandra Milo) produttori internazionali ha promosso l’evento con l’arrivo di artisti che hanno una grande carriera professionale alle spalle.

Accoglienza e qualità dell’offerta turistica per garantire a tutti una vacanza da sogno, grazie ad un contesto urbano curato, un mare pulito, i beni culturali e le diverse tipologie di bellezza paesaggistiche e marine da Acquafredda a Castrocucco.

“Ma Maratea non è solo mare – insiste Salerno – sono soprattutto i nuovi pacchetti di turismo esperenziale e per appassionati dello sport all’aria aperta che, sono certo, daranno le migliori soddisfazioni a noi e agli ospiti per vivere il nostro territorio scoprendo natura, cultura, gastronomia.

La vacanza esperienziale oggi è scelta nel nostro Paese da un numero sempre maggiore di appassionati dell’outdoor, non solo per la ricerca del benessere ma anche come occasione di conoscenza e di immersione nella cultura e nella natura dei luoghi.

Puntiamo al percorso delle Torri Costiere ciclabile e pedonale , quello che parte da Cersuta e dal sentiero “Apprezzami l’Asino” e arriva fino ad Ogliastro, un percorso a sbalzo panoramico tra la natura e il mare sottostante, un po’ sul modello di quello suggestivo realizzato sul lago di Garda.

Un’occasione per richiamare turisti anche in periodi dell’anno non legati alla stagione del mare, magari appassionati di jogging o di bike, o persone semplicemente desiderose di passeggiare in pace tra bellezze incontaminate e viste mozzafiato”. Quanto ai pacchetti Golfo di Policastro sono la “porta di ingresso” a Maratea per nuovi flussi turistici esteri.

Condividi

Related Articles

Back to top button
Close