CULTURA E EVENTI

Intervista Sabina Prati, una grande professionista di Laura Gorini

Una brava modella e una valente indossatrice è quella che sa esaltare e valorizzare l’abito e non solo sé stessa.

Mamma, moglie e titolare della sua omonima agenzia di moda e di eventi, Sabina Prati è una donna dal carattere forte e determinato, oltre che da mille risorse.

Sabina, oltre ad essere titolare dell’omonima agenzia di moda… Cosa altro sei?

Sono innanzi tutto una donna, una mamma e una moglie.

Sei dunque una donna imprenditrice: possiamo dire che per te è una bella sfida quotidiana?

Direi di sì. La sfida è fare sempre tutto al meglio e conciliare lavoro, famiglia e amici.

Riesci a collaborare con le altre colleghe?

Sì, certo, ho molte amiche nel settore. E sono tutte ottime professioniste che adoro. Anche se il mondo della Moda è pieno di invidie e gelosie, posso dire che questi sentimenti io non li ho mai provati.

Tu lavori a stretto contatto con le modelle. Quando capisci che una ragazza ha stoffa?

Lo capisco quando vedo la luce giusta nello sguardo, quando noto la voglia di imparare e quando in passerella si notano i risultati.

Quali sono i requisiti fondamentali ma non sempre ovvi per farsi notare come indossatrice? E soprattutto che cosa significa saper portare un abito?

Una brava modella e una valente indossatrice è quella che sa esaltare e valorizzare l’abito e non solo sé stessa. O ancora, è una valida modella colei che sa lavorare e far lavorare l’azienda che la sceglie come testimonial.

Tu con quale criterio scegli gli abiti da far indossare alle tue modelle?

Ad alti livelli, quando si parla di Alta Moda, la scelta la fanno sempre gli stilisti, in base alla fisicità e alle qualità delle modelle.

Alcune sono molto giovani: ti è mai capitato di notare che più che le ragazze, fossero le madri a volerle vedere sulla passerella a tutti i costi?

Sì, certo, o meglio, purtroppo sì! Sono mamma anch’io e capisco che una madre farebbe qualsiasi cosa per la felicità della propria figlia, ma a volte sarebbe più utile ascoltare bene la ragazza e dare spazio ai suoi sogni, non a quelli di mamma, in qualche caso di una modella mancata.

Il fatto di essere a tua volta mamma ti aiuta a rapportarti meglio con loro?

Penso e spero proprio di sì. Parlo molto con le mie ragazze, perché credo che ascoltarle sia fondamentale per capire il tipo di percorso che possiamo fare insieme, senza forzature e nella massima naturalezza.

Sii sincera: ti capita mai di doverle sgridare o riprendere?

Elargisco consigli, ma in generale evito di riprenderle platealmente, come invece vedo fare ad altre o altri colleghi/colleghe, anche perché non lo trovo necessario ne tanto meno opportuno. Molte ragazze con le quali lavoro vengono dalla mia scuola e in un evento sanno perfettamente come comportarsi. Difficilmente recluto ragazze maleducate, perché all’educazione e al rispetto tengo molto.

Se una ragazza volesse provare a far parte della tua scuderia, che cosa dovrebbe fare? Dove dovrebbe rivolgersi?

Intanto consiglio di visitare la mia pagina Facebook Sabina Prati Eventi Moda e il mio sito www.sabinaprati.it.

Rispondo sempre io direttamente alla mail info@sabinaprati.it, quindi il consiglio è solo uno: contattatemi, vi aspetto!

FOTO: David De Nardo.
FOTO: David De Nardo.
FOTO: David De Nardo.
Condividi

Related Articles

Back to top button
Close