MUSICA

Da giovedì 31 ottobre è disponibile in digital download il singolo “Notte Chiara” di Silvia Cecchetti

Edizioni e Produzioni di Beppe Carletti “I Nomadi”

Il bisogno di amare e di essere amati dovrebbe essere la cosa più naturale poiché accompagna il genere umano dalla nascita, invece, a volte, è cosi grande da farci perdere il contatto con la realtà, confondendo i confini tra emozioni e sentimenti.

Soddisfare la nostra mancanza prende il sopravvento facendoci vivere nell’illusione di un film scritto da noi stessi e cancellando dalla vista la persona che abbiamo di fronte.

Il naturale desiderio di stare con l’altro si trasforma nella paura costante di perderlo e la sofferenza pare l’unico filo conduttore di una relazione.

“Notte Chiara” è una canzone si, d’amore ma di un amore cosi tossico da sembrare un’allucinazione.

Per la voglia di raccontarmi e di condividere un momento di vita vissuta sono nati i contrasti tra il testo di una donna innamorata e la musica di chi è “incastrato nulla ruota del criceto”.

Biografia
SILVIA CECCHETTI si è diplomata al primo corso del CET (Centro Europeo di Toscolano fondato da Mogol) come interprete della canzone leggera.

Nel ’94 ha partecipato a Sanremo, categoria Giovani, arrivando in finale e, nello stesso anno, ha preso parte agli spettacoli televisivi “Viva Napoli”, “Festival Italiano” e pubblicato un CD ” Silvia Cecchetti” prodotto da LavezziMogol.

Dopo una Tournée italiana, americana e canadese con Andrea Bocelli e Toto Cutugno ha collaborato a Los Angeles con il grande produttore Michael Masser.

Negli anni successivi si è dedicata alla storia della canzone del ’900 con l’ “Opera Quintet”, un quintetto formato da Maestri d’eccezione prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

Ha registrato in seguito un disco di brani italiani d’autore in una veste inedita Jazz uscito nel 2009 “Tempi diversi” edito da Edel Music.

 

Da aprile 2010 ha sperimentato nuove emissioni della voce con un’equipe di medici francesi e l’associazione Human Voice collaborando al libro “La voce dei 5 sensi” edito da Carish, dove sono raccolti i sorprendenti risultati di una comunicazione in grado di stimolare profondamente le aree cerebrali.

Nel 2013 ha scritto il brano “Il dopo te” in collaborazione con Luca Angelosanti e Francesco Morettini che ha portato al Festival della canzone italiana a New York in onda su RAI International arrivando seconda e nel 2014, sempre al Festival della Canzone Italiana a New York, ha vinto il primo premio con un altro suo brano “L’amore può”.

Ha fondato nel 2018 l’associazione musicale e culturale “VIVILATUAVOCE” – centro di eccellenza musicale e di comunicazione – dove insegna canto e organizza master di studio per cantanti, autori, compositori, fonici e grafici grazie alla collaborazioni di grandi professionisti del settore con lo scopo di aiutare i giovani a specializzarsi nella musica pop e creare nuovi team di lavoro e nuova musica.

Back to top button